Difficoltà nella comunicazione tra infermiere e paziente con diagnosi di sclerosi laterale amiotrofica (SLA); strategie per affrontarle: revisione della letteratura

Bächli, Géraldine (2023) Difficoltà nella comunicazione tra infermiere e paziente con diagnosi di sclerosi laterale amiotrofica (SLA); strategie per affrontarle: revisione della letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Bächli_Géraldine.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (977kB)

Abstract

Background Le malattie del motoneurone sono un gruppo di patologie degenerative che colpiscono i neuroni incaricati della trasmissione del messaggio motorio. La più diffusa è la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA). Fra le manifestazioni tipiche vi è la disartria, che è un’alterazione della capacità di articolare la parola, che porta a difficoltà comunicative. Obiettivi Il principale obiettivo di questo lavoro di tesi è quello di identificare dei mezzi, strumenti ed interventi che l’infermiere può utilizzare o mettere in atto, al fine di migliorare la comunicazione in pazienti affetti da malattia del motoneurone; in particolar modo in pazienti affetti da SLA. Metodo Per rispondere alla domanda di ricerca è stata svolta una revisione della letteratura. In particolar modo sono stati selezionati una serie degli articoli, secondo degli specifici criteri. Le banche dati consultate per far ciò sono PubMed e CINAHL (Complete EBSCO), Cochrane Library e UpToDate. Sono stati inoltre utilizzati gli operatori booleani AND e OR. Risultati I risultati dei vari articoli sottolineano l’importanza dalla CAA per fare fronte alla disartria in paziente affetti da MND. Si distingue fra CAA a bassa e ad alta tecnologia. In particolar modo vengono evidenziati i seguenti strumenti; tabelle di comunicazione (compresa la tabella E-TRAN), il voice banking, lo speech-generating device (SGD), l’eye-gaze tracking e la brain-computer interface (BCI). Vengono inoltre identificati degli interventi utili alla promozione della comunicazione e gestione della disartria tra cui; l’introduzione precoce della CAA, la possibilità per il paziente di accedere a strumenti diversi e personalizzati in base ai contesti, monitorare regolarmente il linguaggio, considerare i fattori correlati, coinvolgere i partner comunicativi e considerare l’impatto sociale della disartria. Conclusione È importate mettere in atto tutti gli interventi necessari al fine di migliorare la comunicazione, quest’ultima infatti rappresenta un diritto fondamentale della persona. Gli elementi emersi dai risultati, non devono servire solamente ad esprimere i bisogni fondamentali, ma anche a comunicare emozioni, sentimenti, socializzare, e molto altro. Parole chiave Amyotrophic Lateral Sclerosis, ALS, Motor Neurone Disease, MND, Complications, Nurse, Nursing, Quality of Life, Communication, Dysarthria, Augmentative Alternative Communication, AAC, Communication devices, Neuromuscular disease

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Supervisors: Belli, Maurizio
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Bachelor in Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/5102

Actions (login required)

View Item View Item