Approcci relazionali utilizzati in ambito psichiatrico: il ruolo degli infermieri nella cura dei pazienti migranti. Revisione della letteratura

Alacam, Sara and Moulana, Sadia (2023) Approcci relazionali utilizzati in ambito psichiatrico: il ruolo degli infermieri nella cura dei pazienti migranti. Revisione della letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Alacam_Sara_Moulana_Sadia.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Background: La migrazione influisce sulla salute mentale dei migranti, con impatti significativi nel Cantone Ticino, Svizzera. L'adattamento a una nuova cultura, la separazione dai cari e lo stress migratorio aumentano il rischio di disturbi mentali come ansia, depressione e PTSD. La comprensione delle differenze culturali e cure rispettose è cruciale, ma lo stigma e le barriere all'accesso ai servizi devono essere affrontati. La comunicazione transculturale è essenziale per una terapia efficace. La tesi si focalizza sulla salute mentale dei migranti nel Cantone Ticino, con l'obiettivo di fornire un migliore supporto ai pazienti migranti. Scopo: La ricerca mira a esplorare strategie infermieristiche per ridurre lo stigma, superare le barriere culturali e promuovere competenze nei pazienti migranti con disturbi mentali. Si punta a migliorare l'aderenza terapeutica e creare un ambiente di cura psichiatrica inclusivo ed empatico. Metodologia: Una revisione sistematica della letteratura è stata condotta attraverso diverse banche dati per sintetizzare evidenze scientifiche da studi clinici. Il metodo PICO è stato impiegato per analizzare gli studi sull'approccio infermieristico con pazienti migranti in ambito psichiatrico. Risultati: Gli articoli analizzati evidenziano sfide come pregiudizi e discriminazioni, sottolineando l'importanza di sensibilizzare l'opinione pubblica e gli operatori sanitari per combattere lo stigma e garantire trattamenti adeguati. La competenza culturale degli operatori è fondamentale, ma l'accesso ai servizi può essere ostacolato da barriere linguistiche, culturali ed economiche. Si raccomanda formazione continua, sensibilizzazione e personalizzazione dei servizi per garantire un'equa accessibilità e una cura adeguata ai migranti. Conclusioni: La consapevolezza delle sfide legate alla salute mentale dei migranti e l'eliminazione delle barriere nell'accesso ai servizi sono cruciali. Creare una relazione di fiducia tra pazienti e curanti favorisce un ruolo attivo del paziente nel processo di cura. Un approccio rispettoso delle diverse culture ed esperienze migratorie è fondamentale per una migliore salute mentale dei migranti.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Supervisors: D’Angelo, Vincenzo
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Bachelor in Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/5098

Actions (login required)

View Item View Item