Il ruolo infermieristico nella promozione degli interventi non farmacologici per la gestione del dolore durante il travaglio di parto. Una revisione della letteratura

Valenti, Micaela (2023) Il ruolo infermieristico nella promozione degli interventi non farmacologici per la gestione del dolore durante il travaglio di parto. Una revisione della letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Valenti Micaela.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (429kB)

Abstract

Background Ogni giorno donne in tutto il mondo partorisco, in diversi modi e in diversi contesti sociali. Molte desiderano avere un parto il più naturale possibile, altre invece desiderano la somministrazione di medicamenti per anestetizzare il dolore. La gestione del dolore durante il travaglio è diventato forte oggetto di studio. Obiettivi Lo scopo ultimo di questo elaborato è rispondere alla seguene domanda di ricerca: “Quali interventi non farmacologici per la gestione del dolore possono essere proposti alle donne in travaglio che non desiderano sottoporsi a un trattamento antalgico farmacologico e come possono questi trattamenti essere proposti dalla figura infermieristica? quali elementi contribuiscono all’efficacia dell’intervento?”. Metodologia applicata La metodologia scelta per lo sviluppo di questo elaborato di Bachelor è una revisione della letteratura. Tale revisione è basata sull’analisi di 6 articoli scientifici selezionati e ricercati nelle banche dati, secondo dei criteri stabiliti. Risultati Dalla lettura e dall’analisi del materiale emerge che esistono diverse valide alternative non farmacologiche per la palliazione del dolore durante il travaglio di parto. Possono essere usate singolarmente, oppure in combinazione con altri trattamenti farmacologici e non. Oltre all’effetto analgesico, alcune tecniche producono benefici su diversi aspetti del travaglio, come riduzione di ansia e paura e una riduzione del ricorso al parto cesareo. Conclusioni È emerso come il dolore sia un sintomo estremamente soggettivo, e durante il parto rimane una delle senzazioni più dolorose per il corpo umano femminile. Tale dolore può essere gestito farmacologicamente oppure con alternative non farmacologiche di valida efficacia. Rimane comunque importante una buona valutazione clinica delle condizioni della partoriente. Attraverso l’uso delle metodiche non farmacologiche per la palliazione del dolore si è visto come la donna riesca ad essere più attiva e partecipe al suo travaglio. il professionista sanitario deve promuovere questa autonomia, essere curioso ed aggiornato sulle evidenze disponibili. Parole chiave Labour pain, pain management, childbirth, non-pharmacological methods, complementary therapies, intrapartum.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Bachelor in Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/4631

Actions (login required)

View Item View Item