Come e fino a che punto l’impiego di un approccio biopsicosociale, all’interno di una riabilitazione fisioterapica di un giovane atleta che ha subito una ricostruzione di ACL, ha effetti sui fattori psicologici permettendo quindi il ritorno alla funzione e sulla prevenzione di future lesioni? Revisione sistematica della letteratura

Moralli, Alex (2022) Come e fino a che punto l’impiego di un approccio biopsicosociale, all’interno di una riabilitazione fisioterapica di un giovane atleta che ha subito una ricostruzione di ACL, ha effetti sui fattori psicologici permettendo quindi il ritorno alla funzione e sulla prevenzione di future lesioni? Revisione sistematica della letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Moralli_Alex.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (586kB)

Abstract

Tematica: questo lavoro di tesi si pone di prendere in considerazione come un approccio biopsicosociale possa andare ad influenzare il percorso riabilitativo di un atleta o comunque una persona che pratica amatorialmente uno sport che a seguito di una lesione al legamento crociato anteriore si è sottoposto ad un intervento di ricostruzione di questa struttura. Spesso insorgono dei fattori psicologici che possono limitare il ritorno all’attività. In questa mia analisi ho voluto mettere in risalto quali sono le tecniche e le strategie che permettono di modificare questi aspetti psicologici. Obbiettivi: gli obbiettivi per questo lavoro di bachelor sono: - Mettere in risalto un approccio che permetta di incrementare la prontezza psicologica di un paziente al ritorno alla sua pratica sportiva. - Fornire dei possibili spunti per poter trattare delle casistiche di questo tipo. - Approfondire questo tema, il quale è molto ricorrente nella pratica fisioterapica ma poche volte si vede mettere in atto un approccio che miri nello specifico a lavorare su questi aspetti. Metodologia: la metodologia che ho utilizzato in questo caso è la revisione sistematica della letteratura per individuare quali strategie erano più efficaci per trattare questa condizione clinica. I testi scelti sono tutti articoli dei quali si può trovare la versione originale integrale, ricercati con due stringhe di ricerca e che rispettavano i criteri di inclusione ed esclusione. Gli articoli selezionati hanno una data di pubblicazione era compresa tra il 1999 e il 2020. La popolazione presa in esame ha tra i 19 e i 44 anni. Risultati ottenuti: con l’utilizzo di un approccio biopsicosociale si ha la possibilità di influenzare i fattori psicologici che limitano la ripresa sportiva a seguito di ricostruzione di legamento crociato anteriore. In questo modo adattando il nostro agire nei confronti delle esigenze del paziente potremo migliorare gli outcome riabilitativi, primo fra tutti il ritorno alla funzione. Conclusione: questo tipo di approccio permette di lavorare su condizioni cliniche nelle quali gli aspetti psicologici che caratterizzano il paziente limitano il decorso riabilitativo, utilizzando appunto delle strategie e delle metodiche che sono presentate all’interno della revisione.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Fisioterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/4475

Actions (login required)

View Item View Item