L’efficacia della riabilitazione intensiva in ambito pediatrico nei bambini affetti da paralisi cerebrale infantile : revisione della letteratura

Giulieri, Leila (2022) L’efficacia della riabilitazione intensiva in ambito pediatrico nei bambini affetti da paralisi cerebrale infantile : revisione della letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Giulieri_Leila.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (2MB)

Abstract

Introduzione La paralisi cerebrale infantile (PCI) è la principale disabilità fisica in età pediatrica, l’incidenza media della PCI si stima che sia compresa tra 1.5 e 3.0 casi per 1000 neonati nati vivi. Le manifestazioni cliniche date dal danno cerebrale possono mutare nel tempo sia in carattere peggiorativo che migliorativo in maniera spontanea oppure indotta; questo grazie alla continua riorganizzazione del cervello per potersi adattare alle richieste ambientali. Le ricerche fatte negli anni sulla neuroplasticità hanno portato nuove tecniche nella neuro riabilitazione rivolte al miglioramento della performance e ad una rimappatura della corteccia. L’intensità dell’allenamento, la ripetizione del compito e l’utilizzo della parte lesa sono elementi rilevanti per costruire nuove connessioni neurali. Su questi principi si fondano i programmi di riabilitazione intensiva rivolti ai bambini affetti da PCI. Obiettivo L’obiettivo di questo lavoro è quello di indagare l’efficacia della riabilitazione intensiva in bambini in età prescolare o scolare con paralisi cerebrale infantile, rispetto ad una terapia standard in termini di miglioramento della funzione motoria, attività di vita quotidiana, qualità della vita, autonomia/indipendenza funzionale e partecipazione. Metodologia Per rispondere al quesito è stata svolta una revisione della letteratura, sono stati individuati ed analizzati 9 articoli reperiti a gennaio del 2022 nelle banche dati di PubMed, PEDro, Cochrane Library e Cinhal (EBSCO) attraverso le parole chiavi: Cerebral palsy; Intensive training; Intensive therapy; Intensive rehabilitation; Children; Child. Dai risultati ottenuti dalla letteratura si è poi svolto un confronto con il programma di riabilitazione intensiva che si svolge sul territorio Ticinese. Risultati Otto articoli dimostrano una maggiore efficacia dei trattamenti intensivi rispetto a quelli tradizionali, principalmente in termini di funzione motoria, ma anche di partecipazione, qualità della vita e attività di vita quotidiana. In minor numero le differenze di prestazioni nella destrezza manuale. Un solo articolo non evidenzia nessuna differenza significativa tra un programma intensivo e la riabilitazione standard. Conclusioni In base alla ricerca attuata la riabilitazione intensiva nei bambini con PCI si è dimostrata più efficace rispetto alla terapia standard, indipendentemente dal programma che si sceglie. La durata in ore svolte in una giornata e la ripetizione del compito sono risultati elementi fondamentali per la buona riuscita del programma. Tuttavia sono necessarie ulteriori ricerche per indagare l’efficacia anche in bambini in età prescolare e in bambini con disabilità grosso-motorie e di motricità fine più gravi (negli ultimi livelli delle classificazioni GMFCS, MACS e BFMF). Il programma intensivo offerto in Ticino è in linea con la letteratura attuale, tranne che per la durata in ore giornaliere.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Fisioterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/4472

Actions (login required)

View Item View Item