Quali sono i vissuti della famiglia dei bambini affetti da tumore durante l’intero percorso di malattia? Revisione della letteratura

Clemente Cardoso, Juliana Patricia (2022) Quali sono i vissuti della famiglia dei bambini affetti da tumore durante l’intero percorso di malattia? Revisione della letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Clemente Cardoso_Juliana Patricia .pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (909kB)

Abstract

Introduzione Nonostante i grandi progressi della terapia, il cancro infantile rappresenta la principale causa di morte per malattia nei bambini e negli adolescenti e provoca un grande cambiamento all’interno del nucleo famigliare. Infatti, sebbene alcuni aspetti possano apparire immodificati dalla malattia, nulla permane come prima. Scopo e Obiettivi La domanda di ricerca del lavoro di tesi è quella di comprendere i vissuti della famiglia dei bambini affetti da cancro durante l’intero percorso di malattia, indagando le emozioni e i sentimenti che li attraversano, le strategie di coping utilizzate, oltre che individuare le possibili problematiche che possono insorgere all’interno del nucleo famigliare e il tipo di assistenza infermieristica che può essere loro fornita. Metodologia La metodologia adottata per redigere questo lavoro di tesi è stata la revisione della letteratura. Inizialmente è stato definito il quadro teorico all’interno del quale vengono affrontati quattro macro-temi ovvero la malattia oncologia in età pediatrica, l’infanzia e l’adolescenza, la famiglia e infine l’assistenza infermieristica centrata sulla famiglia. Successivamente, sono state consultate le banche dati, da cui sono stati selezionati diciotto articoli di evidenza scientifica, i quali sono stati successivamente analizzati e discussi. Risultati Dall’analisi della letteratura emerge come la comunicazione della diagnosi di tumore di un bambino rappresenta un momento di notevole sofferenza per la famiglia e provoca in loro una varietà di emozioni negative come lo shock, la paura, la rabbia, oltre che disfunzioni somatiche e sociali. Durante il trattamento, invece si assiste ad una riorganizzazione famigliare, in cui la figura materna si occupa di accompagnare e sostenere il figlio malato, mentre i padri tornano ad assumere le responsabilità del capofamiglia. Oltre a ciò in questo periodo i genitori incominciano ad utilizzare differenti strategie di coping per adattarsi alla nuova situazione. Generalmente le famiglie riescono a raggiungere un certo livello di adattamento entro venti mesi dalla diagnosi, ma è stato osservato come un sottogruppo sostanziale di genitori continui a presentare un elevato livello di ansia, depressione, disagio psicologico e/o sintomi da stress post-traumatico (PTSD) in seguito alla fine del trattamento curativo. Per tale motivo è importante che la figura infermieristica durante l’intero percorso di malattia, riconosca la famiglia come componente centrale nel processo assistenziale, la coinvolga e la sostenga al fine di promuovere la transizione verso una nuova normalità, oltre che mantenere elevata la qualità di vita. Oltre a ciò, data la scarsità di articoli sul tema, sarebbe importante che le ricerche future considerassero ed implementassero all’interno della pratica infermieristica degli interventi nei confronti dei fratelli e delle sorelle dei bambini affetti da tumore poiché, come i genitori, anche essi vengono intaccati dalla patologia.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Bachelor in Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/4376

Actions (login required)

View Item View Item