Possono i tatuaggi migliorare la percezione dell’immagine corporea nelle donne postmastectomia? Revisione della letteratura

Barelli, Lisa (2022) Possono i tatuaggi migliorare la percezione dell’immagine corporea nelle donne postmastectomia? Revisione della letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Barelli Lisa.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (4MB)

Abstract

Background: Il carcinoma mammario rappresenta in Svizzera, come in altri Paesi Occidentali, la forma di neoplasia più frequente nelle donne. Il cancro al seno e i trattamenti disponibili per la cura di questa patologia (chirurgia, radioterapia e chemioterapia), sono fattori che possono condizionare la percezione del proprio corpo in maniera negativa andando ad incidere sull’immagine di sé, sull’autostima, sulle relazioni e sulla sessualità. I tatuaggi rappresentano un elemento costitutivo nell’attuale panorama sociale; anche dal punto di vista medico, sono una parte integrante della cura del paziente e possono annunciare la fine di un processo di ricostruzione che spesso può essere lungo e difficile. Scopo: Comprendere se e in che modo il tatuaggio del complesso areola-capezzolo (NAC), possa migliorare la percezione del proprio corpo nelle donne con esiti da mastectomia. Metodologia: Domanda di ricerca: “L’applicazione di tatuaggi medici ha un ruolo significativo nel miglioramento della percezione del proprio corpo e della qualità di vita nelle pazienti con esiti da mastectomia?” Banche dati utilizzate: PubMed, ScienceDirect (Elsevier), Wiley Online Library, Medline, CINAHL (EBSCO) e Psycinfo (Ovid). Dalla ricerca sono risultati eleggibili 6 studi da includere nella revisione della letteratura, pubblicati tra il 2018 e il 2021. Risultati: Dagli studi utilizzati per la presente revisione di letteratura sono emersi degli elementi che influenzano il miglioramento della soddisfazione delle donne che si sottopongono al tatuaggio NAC, quali: il coinvolgimento della paziente nella scelta del trattamento; l’importanza della scelta del colore, della forma e della dimensione del capezzolo; l’esecuzione del tatuaggio medico da parte di professionisti formati e l’importanza della sicurezza del paziente durante la tecnica; l’impatto della storia personale e della storia terapeutica; l’importanza dell’educazione alle pazienti rispetto l’autocura del tatuaggio e della pianificazione di follow-up. Conclusioni: I risultati della ricerca dimostrano che il tatuaggio del complesso areola-capezzolo (NAC) è una procedura semplice e sicura, con un alto tasso di soddisfazione. Tuttavia, è necessario svolgere ulteriori studi con la finalità di valutare in modo più approfondito il vissuto e i sentimenti della donna in seguito alla tecnica del tatuaggio NAC. Parole chiave Breast cancer / tattoing / patient outcome / quality of life / patient satisfation / mastectomy tattoo / tattoo.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Bachelor in Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/4363

Actions (login required)

View Item View Item