Come la Confederazione Svizzera (all’interno di un sistema multi-stakeholder) promuove il rispetto dei diritti umani da parte delle imprese svizzere che operano all’estero?

Zuppardo, Christian (2021) Come la Confederazione Svizzera (all’interno di un sistema multi-stakeholder) promuove il rispetto dei diritti umani da parte delle imprese svizzere che operano all’estero? Bachelor thesis, Scuola Universitaria della Svizzera Italiana (SUPSI).

[img] Text
Zuppardo_Christian_Tesi_Bachelor.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (1MB)

Abstract

Contesto di riferimento: Il tema dei diritti umani all’interno del mondo del business si è sviluppato molto negli ultimi 10 anni. Il ruolo delle imprese nella promozione e protezione dei diritti umani ha assunto nel corso del tempo un’importanza centrale, affiancando lo Stato quale attore principale. Lo status quo delle attività di questi attori è rappresentato da un mix di misure (principalmente di natura volontaria e poche altre più vincolanti) adottate dai governi e da misure volontarie e iniziative private delle imprese e di altri stakeholder. Scopo: lo scopo di questa tesi è quello di fornire un quadro di riferimento in materia di “affari e diritti umani”. Particolare attenzione è data agli strumenti e agli standard internazionali che coinvolgono i due attori principali nel contesto svizzero: lo Stato e le imprese e come queste entità collaborano, coinvolgono e vengono influenzate dagli stakeholder in gioco. Approccio: la tesi è stata svolta con un design di ricerca misto. In primo luogo è stata fatta una desk research sulle buone pratiche a livello internazionale per definire quali sono gli standard di riferimento. Secondariamente sono stati analizzati i documenti strategici relativi agli attori in rappresentanza del contesto multi-stakeholder svizzero (Confederazione, Multinazionali con sede in Svizzera, Organizzazioni mantello e ONG svizzere), con l’obiettivo di verificare lo stato di adozione degli standard internazionali. Infine sono stati elaborati dei questionari per interviste strutturate, basate sulle informazioni raccolte precedentemente. Lo scopo di queste interviste era di raccogliere informazioni approfondite sulle aspettative degli stakeholder, che altrimenti non erano percepibili nella documentazione presente nel web, scoprendo di fatto le opportunità di miglioramento e i gap strutturali. Risultati: la tesi mappa gli strumenti e le misure a disposizione della Confederazione e delle imprese multinazionali con sede in svizzera. I risultati suggeriscono che il livello di implementazione (a livello svizzero) è da una parte all’avanguardia (per quanto riguarda le misure non vincolanti) e dall’altra poco sviluppato (per quanto riguarda gli obblighi di legge sotto forma di misure vincolanti). Limitazioni e ricerche ulteriori: il quadro di riferimento raccoglie una panoramica di strumenti e attività internazionali e del contesto svizzero e rappresenta un punto di partenza per l’analisi complessiva delle attività svolte dalla Confederazione. L’analisi non prende tuttavia in considerazione degli indicatori per monitorare il grado di implementazione, bensì si appoggia sul grado di soddisfazione degli stakeholder di riferimento. Potrebbe sicuramente essere interessante approfondire le pratiche attuate dalle PMI svizzere in relazione agli strumenti adottati/promossi dalla Confederazione, come anche valutare i cambiamenti significativi in relazione al nuovo quadro giuridico che sarà adottato in Svizzera nel gennaio 2022.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Supervisors: Assi, Jenny
Uncontrolled Keywords: Confederazione Svizzera, Affari e diritti umani, Diritti umani, Multi-stakeholder, Iniziativa multinazionali responsabili, Imprese e diritti umani, Smart mix
Subjects: Economia
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Economia e Diritto
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/4069

Actions (login required)

View Item View Item