Dalla condizione di vittima ad una nuova immagine di sé : La risposta dei servizi di fronte alle forme di vittimizzazione

Wölckner, Marta (2021) Dalla condizione di vittima ad una nuova immagine di sé : La risposta dei servizi di fronte alle forme di vittimizzazione. Bachelor thesis, Scuola Universitaria della Svizzera Italiana (SUPSI).

[img] Text
Wölckner Marta tesi.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (1MB)

Abstract

Negli anni sono state formulate definizioni diverse di vittima, che trasferiscono il suo ruolo da uno più passivo ad uno maggiormente partecipante nella dinamica con il reo. L’oggetto della vittimologia, a dipendenza della corrente di pensiero a cui si fa riferimento, può riguardare unicamente le vittime di reato (senza considerare le vittime di catastrofi naturali o di situazioni non connesse al crimine) oppure tutte le vittime indipendentemente dalla forma di vittimizzazione subita. Il presente lavoro di tesi si riferisce a queste ultime, includendo quindi numerose casistiche di persone, appartenenti a generazioni differenti, che hanno subito danni che spaziano dalle molestie alla violenza (fisica, psicologica, sessuale, economica), dal bullismo al mobbing, dalle discriminazioni all’abuso di potere. Il termine vittima mantiene comunque una potenza da non sottovalutare quando assegnato ad una persona, in quanto richiama subito alla mente l’idea del sacrificio e più o meno volontariamente porta alla creazione di un processo di assegnazione di etichette e di stigmatizzazione. Questo lavoro di ricerca pone al centro della sua analisi il ruolo fondamentale che giocano le figure professionali d’aiuto nel delicato equilibrio tra protezione e oppressione che viene reso possibile dalla perdita ambivalente di agency a seguito della vittimizzazione. Scopo della ricerca, condotta per mezzo di una metodologia di tipo qualitativo, è stato quello di esaminare in che misura specifiche definizioni di vittima attribuite all’utente potessero influire sul tipo di risposta dei servizi preposti all’accoglienza. A tal fine è stata svolta un’indagine sul campo attraverso interviste narrative a professionisti di diversi settori a contatto con le vittime, inevitabilmente influenzati nella pratica professionale dalla concezione che si sono costruiti riguardo all’utente-vittima e ai suoi bisogni. Analizzando i concetti emersi dalle interviste e collegandoli alla letteratura presente sul tema, il presente lavoro si focalizza sulla risposta dei servizi all’utente definito come vittima e su come essa possa lasciare uno spiraglio per far sì che la vittima venga aiutata a ristabilire un’immagine di sé e venga riconosciuta/si riconosca come autrice della propria vita. Il lavoro di ricerca sottolinea, grazie ai dati raccolti, un’influenza considerevole della definizione di vittima attribuita all’utente sul tipo di risposta degli operatori. La relazione di aiuto con una persona definibile come vittima (con le svariate caratteristiche che possono venir dedotte da questo termine) ha dimostrato in particolare modifiche ed accorgimenti apportati dagli operatori nell’ambito del linguaggio e della scelta delle parole, nell’ambito dell’approccio all’utente e della gestione del colloquio e nell’ambito della promozione del cambiamento, dell’agency e del recupero delle proprie competenze. In base ai risultati emersi, il lavoro di tesi presenta delle proposte a sostegno degli operatori e delle vittime delle quali si occupano, riferendosi a modifiche nell’attribuzione del termine di vittima, alla formazione in ambito di vittimizzazione e alla supervisione, così come alla collaborazione tra servizi multidisciplinari.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Uncontrolled Keywords: vittima; vittimizzazione; stigmatizzazione; colpevolizzazione; servizio sociale; operatori; approccio; agency; resilienza; cambiamento
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/4003

Actions (login required)

View Item View Item