Il lavoro di rete nell’ambito del disagio psichico : Indagine sugli effetti che il lavoro di rete comporta sulla presa in carico dell’utenza in tre strutture del territorio ticinese che si occupano di persone con disagio psichico.

Candolfi, Lia (2021) Il lavoro di rete nell’ambito del disagio psichico : Indagine sugli effetti che il lavoro di rete comporta sulla presa in carico dell’utenza in tre strutture del territorio ticinese che si occupano di persone con disagio psichico. Bachelor thesis, Scuola Universitaria della Svizzera Italiana (SUPSI).

[img] Text
Candolfi Lia tesi.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (1MB)

Abstract

Sulla base della concezione di persona come soggetto complesso e unitario, proposta da Tramma (2018) e posta in riferimento al sistema di welfare attuale, che prende forma attraverso una sempre maggiore settorializzazione e parcellizzazione delle varie discipline generata dalla complessificazione dei bisogni dei singoli (Sanicola, 2009), viene a crearsi il lavoro di rete, approccio che integra lo sguardo di molteplici professionisti, con l’obiettivo di garantire una presa in carico completa, sufficientemente degna della complessità e della globalità della persona. L’indagine vuole focalizzarsi sul lavoro di rete e sulle influenze che questo comporta nella presa in carico di persone con disagio psichico, affette nello specifico da sindromi psicotiche o schizofreniche poiché la sintomatologia che ne deriva influisce sensibilmente sulla qualità di vita e sulle reti di supporto di queste. Il Lavoro di Tesi ha preso forma a partire dalle interviste qualitative sottoposte a professioniste di tre strutture attive sul territorio che si occupano, applicando l’approccio oggetto dell’indagine, di salute mentale. Nello specifico, i tre enti in questione sono: il Servizio di Consulenza Sociale di Fondazione Sirio; la struttura residenziale con occupazione Casa della Giovane e il Gruppo Esordi dell’Organizzazione Sociopsichiatrica Cantonale dedicato a giovani adulti al primo esordio psicotico. Le interviste hanno permesso di mettere in luce gli effetti del lavoro di rete sulla presa in carico dell’utenza e i vari ambiti in cui tali effetti si collocano. Dall’analisi dei dati raccolti si evince che la collaborazione e il coordinamento tra i diversi attori ne beneficiano e che ne risentono positivamente anche i componenti della rete di supporto i quali, avvertendo maggiore valorizzazione e integrazione del proprio sguardo, permettono di co-costruire una più completa lettura della situazione. Il lavoro di rete è risultato determinante anche rispetto all’utenza e alla sua sintomatologia in quanto, dando vita ad una presa in carico coesa e coerente, favorisce il benessere delle persone grazie al suo effetto contenitivo e di sostegno. In estrema sintesi, emerge un quadro positivo in termini di effetti e cambiamenti sulla gestione del lavoro, ma, soprattutto, rispetto all’utenza la quale sembra beneficiarne sotto molteplici aspetti.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Additional Information: Opzione: Educatore sociale
Uncontrolled Keywords: Lavoro di rete, Disagio psichico, Case Management, Collaborazione
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3933

Actions (login required)

View Item View Item