Le riserve occulte: funzione contabile e problemi di trasparenza

Tramèr, Léopoldine (2020) Le riserve occulte: funzione contabile e problemi di trasparenza. Bachelor thesis, Scuola Universitaria della Svizzera Italiana (SUPSI).

[img] Text
Tramèr_Léopoldine_Tesi_Eco_Bsc.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (500kB)

Abstract

Il presente documento è stato redatto con l’obiettivo di presentare la tematica delle riserve occulte considerandole sotto tre diverse prospettive: quella contabile, quella giuridica e quella fiscale. Il CO, infatti, permette la creazione di riserve arbitrariamente determinate, le quali danno vita ad una rendicontazione contabile soggettiva. Ciò ha degli effetti sull’impresa e sui suoi stakeholder. In modo particolare, è stato considerato l’impatto delle riserve occulte in termini fiscali; e quindi, il rapporto tra l’azienda e lo Stato in quanto esattore. L’esistenza delle riserve occulte, però, non pone unicamente dei problemi in termini di tributi versati dalle imprese, ma anche per quel che concerne la trasparenza di una società nei confronti del proprio azionariato e dei propri stakeholder. Avendo la possibilità di rendere soggettiva la rendicontazione contabile, le aziende possono occultare informazioni importanti – in ambito patrimoniale, reddituale e della liquidità – dando vita ad un’asimmetria informativa in favore del management, che rende difficile la trasparenza. Proprio la trasparenza dovrebbe essere uno dei principi generali alla base dell’allestimento della contabilità. Un elemento controverso come le riserve occulte, però, sacrifica la trasparenza in favore del principio della prudenza. Il mantenimento della preminenza del principio della prudenza su quello della trasparenza, è posto in antitesi ad una supremazia del principio della trasparenza su quello della prudenza, come indicato dalle raccomandazioni contabili caratterizzate dal concetto di “true and fair view”. In Svizzera, ad esempio, tale orientamento di allestimento della rendicontazione contabile è ben rappresentato dalle Swiss GAAP FER. Questo approccio alla contabilità, però, è obbligatorio soltanto per le aziende con azioni quotate in borsa; mentre per le altre aziende l’adesione alla filosofia “true and fair view” è su base volontaria. L’approccio maggiormente prudente e quello più orientato alla trasparenza hanno rappresentato le due posizioni fondamentali nel dibattito occorso in occasione della revisione del diritto contabile, nel 2013. La presente tesi ha preso ispirazione da questo dibattito per valutare gli aspetti problematici dell’esistenza delle riserve occulte, come indicato all’inizio di questo abstract.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Supervisors: Berla, Luca
Uncontrolled Keywords: riserve occulte, CO, contabilità, rendicontazione, trasparenza
Subjects: Economia
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Economia e Diritto
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3925

Actions (login required)

View Item View Item