Il microcredito come strumento d’indipendenza femminile nei paesi in via di sviluppo

Shaummika, Naganathan (2020) Il microcredito come strumento d’indipendenza femminile nei paesi in via di sviluppo. Bachelor thesis, Scuola Universitaria della Svizzera Italiana (SUPSI).

[img] Text
Naganathan_Shaummika_Tesi_Eco_Bsc.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (1MB)

Abstract

La microfinanza non è una novità. La sua origine risale al 1976, quando Muhammad Yunus istituì la Grameen Bank, come esperimento, nel villaggio di Jobra, Bangladesh. Da allora sono nate diverse istituzioni di microfinanza che sono riuscite a raggiungere i più poveri tra i poveri e hanno escogitato con il tempo nuove strategie rivoluzionarie per la realizzazione della loro visione. Questi includevano l'erogazione di prestiti collaterali gratuiti ai poveri, soprattutto nelle zone rurali, a tassi di interesse a costo pieno rimborsabili in rate frequenti. I mutuatari sono organizzati in gruppi e la pressione dei pari tra di loro ha ridotto il rischio di insolvenza. La microfinanza è ora considerata come uno dei meccanismi più importanti per la riduzione della povertà. Questi sono anche meccanismi efficaci attraverso i quali diffondere preziose informazioni sui modi per migliorare la salute, l'istruzione, i diritti legali, i servizi igienico-sanitari e altri standard di vita, che sono di rilevante interesse per i poveri. Soprattutto, molti programmi di microcredito hanno preso di mira uno dei gruppi più vulnerabili della società: le donne, che vivono in famiglie con pochi o quasi nessun patrimonio. Fornendo opportunità di lavoro autonomo, molti studi hanno concluso che questi programmi hanno notevolmente migliorato la sicurezza, l'autonomia, la fiducia in sé stesse e lo status delle donne all'interno della famiglia. L’obiettivo principale non è solo scoprire il meccanismo della microfinanza, ma anche come questo aiuti le persone povere a migliorare il loro tenore di vita: reddito, risparmio, … perciò comprendere se si otterrà un beneficio. Sono stati attivati diversi progetti di microfinanza in diversi paesi in via di sviluppo (Asia, Africa e America Latina). Questi progetti hanno dato dei risultati straordinari per l'empowerment femminile, la riduzione della povertà e il miglioramento degli standard di vita dei poveri, in particolare le donne. Dall'analisi dei dati, si è scoperto che la microfinanza ha un impatto positivo sulla qualità e lo stile di vita delle donne. Le istituzioni di microfinanza stanno contribuendo non solo ad alleviare e a superare la soglia di povertà e a rafforzare sé stesse, ma anche a offrire ampi programmi di sviluppo umano.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Supervisors: Mirante, Amalia
Uncontrolled Keywords: microfinanza, povertà, donne, sviluppo
Subjects: Economia
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Economia e Diritto
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3901

Actions (login required)

View Item View Item