Il ruolo dell’attività fisica nella fase dello sviluppo del bambino con disturbo dello spettro autistico. Una revisione della letteratura

Oggioni, Martina (2021) Il ruolo dell’attività fisica nella fase dello sviluppo del bambino con disturbo dello spettro autistico. Una revisione della letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Oggioni MArtina.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (618kB)

Abstract

Obiettivi Lo scopo di questa revisione della letteratura è quello di indagare il ruolo che l’attività fisica può avere sulla sintomatologia di bambini con la sindrome dello spettro autistico, di età compresa dalla nascita ai 18 anni. Metodi L’elaborato è una revisione della letteratura condotta tramite una stringa di ricerca formulata attraverso delle parole chiave unite tra loro mediante l’operatore boleano AND. Le banche dati confrontate sono PubMed e PEDro che, attraverso la stringa di ricerca, mi hanno permesso di trovare 24 articoli. Sucessivamente sono stati selezionati i più pertinenti ottenendo così 11 studi, tra cui 9 Randomized Controlled Trial (RCT), 1 Clinical Trial (CT) e 1 Pilot Study. I criteri di inclusione sono: soggetti con diagnosi di autismo di età compresa dalla nascita ai 18 anni e anno di publicazione degli articoli dal 2011 al 2021. Sono stati scartati gli articoli che trattano l’intervento fisico correlato ad altre patologie. Risultati I risultati degli 11 articoli argomentano gli effetti dell’attività fisica su diverse aree deficitarie nei bambini con sindrome dello spettro autistico. Dagli studi emerge che differenti interventi di attività fisica hanno esiti positivi in molte dimensioni dello sviluppo. La maggior parte degli studi selezionati indaga i benefici di un’attività sportiva. Rimane ancora difficile definire quale tipo di attività è maggiormente efficace e per quale sintomo. Conclusioni L’attività fisica è un intervento che permette di raggiungere dei miglioramenti in differenti aree nella fase dello sviluppo, che nello spettro autistico risultano essere problematiche. Nonostante ci siano dati incoraggianti sui benefici degli interventi basati sull’attività fisica nella sintomatologia autistica, è ancora necessario approfondire maggiormente la tematica.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Fisioterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3842

Actions (login required)

View Item View Item