Studio di validità e affidabilità di un sensore inerziale per la misurazione dell’escursione articolare

Masoni, Giulia and Mazzi, Giulia (2021) Studio di validità e affidabilità di un sensore inerziale per la misurazione dell’escursione articolare. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Masoni Giulia.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (73MB)

Abstract

Introduzione: Nella presa a carico fisioterapica, la valutazione del soggetto è una parte fondamentale che permette di pianificare e mettere in atto degli interventi terapeutici efficaci. Poter disporre di strumenti validi permette di migliorare la presa a carico e di massimizzare i ridotti tempi di lavoro. La nostra tesi ha l’obiettivo di valutare la validità e l’affidabilità di un nuovo sensore inerziale per la misurazione dell’escursione articolare che in futuro potrebbe aiutare a milgliorare l’accuratezza e i tempi della valutazione del ROM articolare. Materiale e metodi: Il disegno sperimentale dello studio è la test-retest reliability e la concurrent validity. Lo studio prevede 46 partecipanti, noi per questioni di tempistiche ne abbiamo valutati solo 17. Gli strumenti utilizzati sono stati un nuovo sensore inerziale (RoMot) e un sistema optoelettronico, definito il gold standard per l’analisi del movimento. Ai partecipanti è stato richiesto di eseguire per tre volte sei movimenti. Per la concurrent validity sono stati esaminati i movimenti di flessione e abduzione della gleno-omerale e di rotazione della cervicale, mentre per la test-retest reliability sono stati analizzati i movimenti di extrarotazione della gleno-omerale, di flessione del ginocchio e di flesso-estensione della tibiotarsica. Risultati: Per quel che concerne i valori ICC della concurrent validity, con un intervallo di confidenza del 95%, emerge che essi sono compresi tra 0.78 e 0.95. Invece, per quel che riguarda la test-retest reliability, i valori ICC dei movimenti analizzati sono compresi tra 0.50 e 0.78. Dall’analisi di Bland e Altman si nota, sia per il sensore inerziale che per il sistema optoelettronico, che la maggior parte dei dati rientra nei limiti di concordanza. Discussione risultati: Paragonando il sensore inerziale al sistema optoelettronico, possiamo affermare che, basandoci sui criteri di valutazione di Koo & Lii (2016), i dati ottenuti per quel che riguarda la concurrent validity siano compresi tra buono ed eccellente, anche se l’intervallo di confidenza al 95% è molto ampio. Sempre in base a questi criteri, possiamo dire che la test-retest reliability del sensore inerziale sia compresa tra moderata a buona, anche se l’intervallo di confidenza al 95% è anche in questo caso ampio. Conclusione: Al termine di questo lavoro di tesi sosteniamo che siamo riuscite a definire che la concurrent validity del sensore inerziale varia da buona ad eccellente, mentre la test-retest reliability varia da moderata a buona. Parole chiave: Goniometry, Joint Range of motion, Validity and Reliability, Concurrent validity, Physiotherapy, Inertial sensors, Inertial devices, Optoelectronic devices

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Fisioterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3841

Actions (login required)

View Item View Item