Come prevenire e diminuire l’incidenza della “spalla del nuotatore” e l’abbandono dell’attività nei nuotatori a livello agonistico tramite l’educazione e gli interventi nell’allenamento atti a contrastare i fattori di rischio. Revisione della letteratura

Marazzi, Kiljan (2021) Come prevenire e diminuire l’incidenza della “spalla del nuotatore” e l’abbandono dell’attività nei nuotatori a livello agonistico tramite l’educazione e gli interventi nell’allenamento atti a contrastare i fattori di rischio. Revisione della letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Marazzi Kiljan.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (4MB)

Abstract

Introduzione Il nuoto richiede elevati patterns di movimenti ripetitivi, con la spalla continuamente sottoposta a stress e potendo sfociare nella patologia, comunemente causata dall’impingement. Gli infortuni sono spesso proporzionali ai metodi d’allenamento, che possono prevenire come causare la problematica, in aggiunta agli altri fattori di rischio. Obiettivi L’obiettivo di questo lavoro riguarda la creazione di un quadro teorico generale che possa essere utilizzato da allenatori, nuotatori e clinici nel comprendere e intervenire nella prevenzione della “spalla del nuotatore”, migliorando quindi la conoscenza e identificando alcuni fattori prognostici per un intervento precoce, comprendendo anche un’analisi della situazione nel Cantone Ticino mediante un questionario. Metodologia È stata eseguita una revisione della letteratura di tipo narrativo, comprendente una prima parte di background seguito dalla metodologia utilizzata, per poi analizzare i risultati inerenti ai fattori di rischio e agli interventi di prevenzione trovati in letteratura e all’analisi del questionario, comparando i risultati nella discussione con lo scopo di rispondere alla domanda di ricerca. Risultati I risultati riportano i fattori di rischio intrinseci ed estrinseci e gli interventi attuabili per la prevenzione mediante un lavoro sia in acqua sia a secco, in cui allenatori e nuotatori hanno un ruolo importante per poter diminuire l’insorgenza della patologia. Conclusione La problematica ha un’origine multifattoriale che può essere influenzata dall’allenamento, potendo esserne causa come cura e il quale, dovrebbe prevedere una valutazione degli atleti per un programma individualizzato, comprendendo un rinforzo e un allungamento muscolare a secco, oltre che l’analisi e la modifica dell’esercizio svolto in acqua.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Fisioterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3839

Actions (login required)

View Item View Item