Differenze tra l’uomo e la donna nell’impatto dei sintomi e del vissuto nei malati di Parkinson

Secchi, Noemi Lynn (2021) Differenze tra l’uomo e la donna nell’impatto dei sintomi e del vissuto nei malati di Parkinson. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Secchi Noemi.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (8MB)

Abstract

BACKGROUND La malattia di Parkinson (MdP) è una patologia molto studiata e conosciuta, però all’interno di essa ci sono delle differenze tra l’uomo e la donna. Esistono diversità nell’eziologia della malattia, nella prevalenza, nel vissuto, nella percezione della sintomatologia, nel trattamento e nell’assistenza infermieristica. L’indagare queste differenze rappresenta la medicina di sesso e di genere, ovvero lo studio sugli effetti biologici (dati dal sesso) e del ruolo sociale (dati dal genere) sullo stato di salute o malattia tra il sesso maschile e femminile. SCOPO Lo scopo di questa ricerca è quello di comprendere ed analizzare la percezione dei sintomi ed il vissuto della malattia di Parkinson tra l’uomo e la donna per estrapolare le principali differenze tra sesso e genere. Gli obiettivi specifici, che sono strettamente collegati tra loro, sono: indagare i vissuti delle persone affette da Parkinson al momento della diagnosi valutando le diverse esperienze in base al sesso e al genere; verificare se la depressione, le gambe senza riposo, il dolore, l’eccessiva sudorazione e il tremore sono percepiti in modo differente tra l’uomo e la donna nella MdP; individuare interventi e strategie che l’infermiere potrebbe utilizzare per supportare i pazienti parkinsoniani rispondendo ai loro bisogni in funzione del sesso e del genere. METODO Inizialmente è stata eseguita una revisione della letteratura sulla malattia di Parkinson utilizzando le banche dati, riviste scientifiche e libri, con lo scopo di elaborare una domanda di ricerca specifica e coerente con l’argomento. Successivamente è stato scelto un approccio metodologico qualitativo fenomenologico, il quale richiede la somministrazione di interviste semi-strutturante. Nel caso di questo Lavoro di Tesi sono stati intervistati undici partecipanti (sei uomini e cinque donne) affetti dalla malattia di Parkinson. I dati rilevati sono stati divisi in categorie e riuniti in aree tematiche in maniera da poterli analizzare e descrivere. RISULTATI Le differenze principali tra il sesso maschile e quello femminile nei pazienti affetti dalla malattia di Parkinson risultano essere di precisa rilevanza per quanto concerne il loro vissuto con la malattia. Gli infermieri sono strettamente coinvolti nell’argomento, dato dalle differenti strategie di sostegno e supporto che offrono ai pazienti in base alle loro necessità e bisogni. CONCLUSIONE Dalla ricerca eseguita si possono notare numerosi dati sovrapponibili con la letteratura disponibile sull’argomento. Nonostante ciò, è possibile evidenziare alcune differenze: i vissuti e le percezioni dei sintomi sono parzialmente differenti tra uomo e donna e ci sono delle disuguaglianze nella convivenza con la malattia di Parkinson. Questi aspetti potrebbero essere utilizzati come spunti per la pratica assistenziale infermieristica rivolta a pazienti di sesso maschile e femminile per garantire un maggior supporto e sostegno. KEY WORDS Parkinson, Parkinson’s disease, Parkinsonism, Women/men, Sex related/gender differences, Nurse/nurses/nursing, Representation/care

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3803

Actions (login required)

View Item View Item