Interventi di prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili tra gli adolescenti: il ruolo infermieristico

Corti, Lucia (2021) Interventi di prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili tra gli adolescenti: il ruolo infermieristico. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Corti Lucia.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (978kB)

Abstract

Background: I dati epidemiologici internazionali e nazionali evidenziano che il trend di infezioni di clamidia, gonorrea e sifilide è sempre in aumento. Annualmente in Svizzera vengono fatte campagne di sensibilizzazione e dal 2010 è in corso una campagna nazionale di prevenzione sul tema dell’HIV e delle malattie sessualmente trasmesse. Nonostante ciò i nuovi contagi o rimangono costanti o tendono ad aumentare. La fascia d’età maggiormente colpita risulta essere quella degli adolescenti e dei giovani adulti. Essendo che gli adolescenti affrontano una fase di vita particolarmente travagliata e soggetta ad innumerevoli cambiamenti è importante che gli interventi di prevenzione tengano presente di questo aspetto. Obiettivo: Gli obiettivi di questa revisione sono, anzitutto indagare l’esistenza o meno di interventi infermieristici volti alla prevenzione delle infezioni da clamidia, gonorrea e sifilide tra gli adolescenti. Secondariamente far emergere l’importanza del ruolo infermieristico nella prevenzione di queste malattie tra gli adolescenti. Metodologia: Nella presente revisione tramite le banche dati PubMed, CINHAL, SAGE Journal, Elsevier e Springer Link, sono stati ricercati articoli scientifici che rispondessero alla seguente domanda di ricerca: Tra gli adolescenti esistono e quali sono gli interventi infermieristici di prevenzione delle MST quali clamidia, gonorrea e sifilide? Alla fine del processo di ricerca e analisi sono stati scelti 7 articoli da includere nella revisione. Vista la scarsa presenza di articoli che trattano specifici interventi infermieristici, sono stati inclusi anche articoli che tengono in considerazione il ruolo infermieristico nei loro interventi. Risultati: Dagli articoli revisionati emerge in modo rilevante l’importanza del ruolo infermieristico nella prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili e dell’assistenza agli adolescenti. Tramite l’intervento TECH-N si è riscontrato una diminuzione del tasso di reinfezioni da clamidia e gonorrea e un aumento dell’aderenza alle visite di follow-up. Riguardo al tema dell’educazione sessuale i ragazzi coinvolti nelle ricerche hanno ritenuto che non sempre essa fosse adeguata alle loro esigenze. Le ricerche hanno infatti messo in risalto il fatto che tale educazione debba comprendere tutti i temi dell’affettività, della sessualità e introducendo anche temi di sensibilizzazione riguardo ai comportamenti a rischio. Questo tipo di educazione sessuale viene chiamato CSE e i risultati di questa educazione sono stati la diminuzione del tasso di natalità adolescenziale e un aumento della soddisfazione dei bisogni educativi degli adolescenti. Conclusioni: per una buona assistenza al paziente e per prevenire l’insorgenza delle malattie sessualmente trasmissibili é importante che gli infermieri non abbiano paura di parlare di salute sessuale e che abbiano delle conoscenze aggiornate sul tema e sui servizi disponibili sul territorio. Tale aspetto permetterebbe di poter sdoganare il tema almeno all’interno dei contesti sanitari. Alla luce dei risultati ottenuti sarebbe importante coinvolgere anche in Ticino gli infermieri nell’ambito dell’educazione sessuale e affettiva. Keywords: Sexually Transmitted Diseases (STD’s), adolescent health, nurse, prevention and control, sex education

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3771

Actions (login required)

View Item View Item