Sostenibilità dei princìpi Lean e innovazione organizzativa

Masino, Daniela (2019) Sostenibilità dei princìpi Lean e innovazione organizzativa. Master thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Masino Daniela_tesi_Master.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution.

Download (3MB)

Abstract

Il presente lavoro intende verificare quanto, nelle realtà manifatturiere, l’adozione dei princìpi Lean sia affiancata e sorretta da un’innovazione organizzativa. La necessità che questi due elementi siano combinati per il successo aziendale è ampiamente descritta in letteratura e la presente analisi intende comprendere se le aziende la considerino nell’ambito dei propri cambiamenti organizzativi. Inoltre, si vuole definire linee guida che possano essere d’ausilio per quanti intraprendano o abbiano intrapreso una trasformazione del proprio business in ottica Lean. La ricerca si è focalizzata sul territorio insubrico e ha considerato solo aziende manifatturiere. Lo studio è stato condotto attraverso l’analisi di sei case study utilizzando i seguenti passi: un primo step qualitativo ha permesso di valutare le aziende del territorio che adottano (anche parzialmente) i princìpi Lean, comprendendone esigenze e caratteristiche e valutandone i cambiamenti organizzativi adottati in conseguenza o in preparazione al cambiamento Lean. Questo primo studio è stato basato su dimensioni reperite in letteratura che permettessero di analizzare in maniera oggettiva e comparabile il cambiamento intervenuto. Grazie a questi primi dati è stato, quindi, sviluppato un modello descrittivo del fenomeno ed elaborato uno strumento che permettesse di comprendere lo stato di avanzamento dell’evoluzione Lean e il livello di sviluppo organizzativo delle aziende manifatturiere. Un successivo step quali-quantitativo è stato utilizzato per testare i risultati ottenuti attraverso parametri oggettivi. Dalla ricerca svolta è emersa conferma che le due dimensioni sono strettamente collegate tra loro e che, coerentemente con quanto trattato in letteratura, il mancato sviluppo di aspetti culturali ed organizzativi è importante causa di insuccesso dei progetti Lean. Se non si investe, infatti, nel rinnovamento culturale e nella formazione organizzativa, è sostanzialmente impossibile andare oltre il semplice l’utilizzo dei singoli strumenti Lean e mirare allo sviluppo di un sistema di tipo bottom-up, tipico di Toyota, in grado di mantenersi e rigenerarsi autonomamente. Seppur le aziende mostrino evidenti lacune a livello organizzativo-culturale che ostacolano il raggiungimento di un livello ottimale di Lean, la ricerca mostra come le stesse tendano a lavorare sulle capacità degli individui al fine di generare “intelligenza organizzativa”. I percorsi evolutivi delle aziende fungono da best practice e contribuiscono all’individuazione di strategie di successo Lean-organizzative, proposte in un modello che, secondo l’approccio del maturity model, funge da esempio per le aziende intenzionate ad adottare (o che già adottano) il Lean nell’identificazione di percorsi di sviluppo armoniosi nel combinare l’adozione di princìpi Lean e l’innovazione culturale ed organizzativa.

Item Type: Thesis (Master)
Corso: UNSPECIFIED
Supervisors: Sorlini, Marzio
Additional Information: Indirizzo di approfondimento: Innovation Management
Subjects: Economia
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Economia e Diritto
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3570

Actions (login required)

View Item View Item