Debolezza del quadricipite dopo protesi totale di ginocchio: chirurgia, analisi e definizione del problema e interventi specifici per la riabilitazione della forza post-intervento

Graziani, Giovanni (2020) Debolezza del quadricipite dopo protesi totale di ginocchio: chirurgia, analisi e definizione del problema e interventi specifici per la riabilitazione della forza post-intervento. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Graziani Giovanni.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Introduzione: le operazioni chirurgiche di protesi del ginocchio sono oggigiorno tra i più comuni interventi ortopedici. La procedura è divenuta oramai di routine,con numeri in continua crescita. È generalmente offerta a persone in là con gli anni, soggetti a dolore intollerabile al ginocchio, limitazioni nelle attività funzionali e/o osteoartrosi avanzata. L’intervento promette una riduzione del dolore e un miglioramento della funzione a lungo termine con conseguente incremento della qualità della vita. Tuttavia questa pratica incontra un 20% di pazienti insoddisfatti, che lamentano ancora dolore e cambiamenti minimi nella funzione del ginocchio. Obiettivo: l’obbiettivo di questo lavoro di Bachelor è quello di individuare quali sono i migliori interventi, riabilitativi e specifici, che il fisioterapista può mettere in atto, al fine di riabilitare la forza del quadricipite del paziente in seguito all’ intervento di protesi totale di ginocchio. Metodologia: per la redazione di questo lavoro è stata eseguito una revisione della letteratura attraverso le seguenti banche dati: PubMed, PeDro e Cinhal. Gli articoli scelti per la ricerca sono 8. Fra questi vi sono: 4 studi controllati randomizzati (RCT), 2 studi prospettici osservazionali (di coorte), un’indagine sperimentale osservazionale e uno studio cross-section. Risultati: tutti gli studi presi in considerazione propongono, o analizzano, gli effetti della modalità di riabilitazione attiva o di interventi accessori da combinare ad essa. Gli interventi messi in evidenza dalle nostre ricerche sono i seguenti: esercizi senso-motori, esercizi di rinforzo progressivo, elettrostimolazione, esercizi di rinforzo svolti in gruppo e esercizi di rinforzo eseguiti ad alta velocità. Conclusioni: i possibili interventi finalizzati al recupero della forza post-PTG emersi da questo lavoro di ricerca sono: la pratica dell’elettrostimolazione neuromuscolare accessoria ad esercizi di rinforzo e la possibilità di svolgere questi ultimi in una modalità di gruppo. In generale, l’indirizzamento precoce verso una qualunque forma di terapia attiva è alla base di quanto osservato in letteratura. Tuttavia, non tutti gli interventi specifici si adattano alla soggettività del paziente, per questo motivo un incontro tra le due parti è essenziale al fine di garantire la riabilitazione. Parole chiave: Knee Replacement, Arthroplasty, Quadriceps Muscle, Muscle Strength, Rehabilitation, Dynamometer, Aged, Middle Aged

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Fisioterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3510

Actions (login required)

View Item View Item