Indagine sulla prassi della presa a carico fisioterapica delle donne post - parto in degenza, in Ticino. Prevenzione dell’incontinenza urinaria

Glave, Amy (2020) Indagine sulla prassi della presa a carico fisioterapica delle donne post - parto in degenza, in Ticino. Prevenzione dell’incontinenza urinaria. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Glave Amy.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Obiettivi: Gli obiettivi della tesi sono: - Indagare, se sul territorio ticinese esiste una prassi di presa a carico fisioterapica delle donne post – parto in degenza ospedaliera relativamente alle problematiche del pavimento pelvico. - Comprendere il grado di interazione tra fisioterapista, team uro – ginecologico e paziente e definire quanto la prevenzione dell’incontinenza urinaria post – parto sia un approccio consolidato. Metodologia: Per redigere il lavoro di tesi ho fatto capo a due domande di ricerca che sono connesse tra di loro, quali: “Qual è la prassi di presa a carico fisioterapica delle donne post – parto in degenza in Ticino?” e “le donne vengono sensibilizzate riguardo alla prevenzione dell’incontinenza urinaria?”. Per rispondere ai quesiti ho eseguito una ricerca qualitativa, attraverso la somministrazione di un questionario appositamente redatto, al personale ginecologico e fisioterapico di quattro strutture sanitarie. Quale supporto scientifico al questionario ho analizzato e confrontato dieci articoli della letteratura sul tema. Risultati: Purtroppo la mia indagine non ha fornito risultati significativi a causa delle limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria Covid – 19 che non ha permesso di terminare la somministrazione dei questionari, ma ho anche riscontrato una mancanua di aderenza al progetto di ricerca da parte delle figure professionali intervistate. Tuttavia a partire dai pochi dati ottenuti e dalle indicazioni della letteratura e posso affermare che il PFMT è un metodo riabilitativo efficace e che è necessaria una maggiore sensibilizzazione sulla prevenzione dell’incontinenza urinaria. Una migliore comunicazione ed informazione delle donne come pure uno screening anamnestico in degenza ospedaliera possono influire positivamente sulla percentuale di neo mamme che riscontrano una problematiche di incontinenza urinaria dopo il parto. Dal questionario è emerso inoltre che la fisioterapista riabilitativa del pavimento pelvico è richiesta solo se necessaria, senza basarsi su screening effettuato come prassi, di degenza per parto. Conclusioni: In conclusione ritengo sia necessario dedicare maggiore attenzione alle problematiche del pavimento pelvico e all’incontinenza urinaria, un problema con serie ripercussioni negative sulla vita della donna. La presa a carico fisioterapica della donna che affronta il parto deve inoltre essere assicurata già in ospedale, e la riabilitazione del pavimento pelvico deve essere una prassi generale effettuata da un fisioterapista specializzato. Keywords: Post partum, physical therapy, urinary incontinence, pelvic floor muscle training, urinary incontinence awareness

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Fisioterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3509

Actions (login required)

View Item View Item