Quando la tecnologia diventa una risorsa per l’ergoterapia: l’efficacia delle applicazioni smartphone per autogestire il trattamento dell’artrite reumatoide. Una revisione della letteratura

Galdini, Giulia (2020) Quando la tecnologia diventa una risorsa per l’ergoterapia: l’efficacia delle applicazioni smartphone per autogestire il trattamento dell’artrite reumatoide. Una revisione della letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Galdini Giulia.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Background: L’artrite reumatoide (AR) è una patologia sistemica autoimmune, di tipo infiammatorio e cronico che interessa le articolazioni e le strutture extrarticolari. In Europa è una delle più comuni cause di disabilità conseguenti a malattie reumatiche e muscoloscheletriche, di cui solo in Svizzera sono circa 85'000 le persone colpite, soprattutto tra i 30 ed i 50 anni. La patologia comporta dolore, affaticamento, disabilità, riduzione della qualità della vita, esclusione sociale, produttività ridotta, oltre che difficoltà di partecipazione alle attività di vita quotidiana, con importanti conseguenze sulla famiglia e sulla società. L’ergoterapista, lavorando sia a livello educativo che compensativo, fa in modo di favorire autonomia e indipendenza nella gestione della patologia. Per fare ciò potrebbe integrare ai trattamenti tradizionali, metodologie e/o strumenti innovativi, quali le applicazioni per dispositivi mobili, volte ad agevolare la partecipazione e lo svolgimento delle attività di vita quotidiana. Queste applicazioni potrebbero favorire prestazioni ergoterapiche più efficaci, che garantiscano una qualità di vita ottimale e lo sviluppo della pratica professionale. Obiettivo: L’obiettivo del Lavoro di Tesi è quello di indagare l’efficacia delle applicazioni scaricabili per l’autogestione da parte del paziente dell’AR nella vita quotidiana. Ciò che si vuole comprendere principalmente è se tali applicazioni possano incrementare i benefici dell’intervento ergoterapico sulla qualità di vita delle persone oltre che esaminare la letteratura esistente per indagare gli attuali sviluppi di tale metodologia di intervento. Metodologia: La metodologia utilizzata consiste in una revisione di letteratura e ricerca di background in articoli scientifici nelle banche dati Elsevier ScienceDirect, JMIR Publications, PubMed, Wiley Online Library ed il motore di ricerca Google Scholar. Da una prima ricerca sono stati rilevati 74 articoli, di cui 22 approfonditi, giungendo a un totale di sette articoli pertinenti alla tematica e che soddisfassero tutti i criteri inclusivi prestabiliti. Risultati: I sette articoli esaminati e analizzati criticamente hanno fatto emergere concetti fondamentali relativamente alle App di self-management per l’AR. In particolare, sono state evidenziate le caratteristiche e le funzionalità che queste dovrebbero possedere per avere una buona qualità, oltre che la necessità di linee guida standard per la progettazione. Nonostante le informazioni ottenute non siano specifiche ergoterapiche, è possibile riferirle a tale professione. Conclusioni: Le applicazioni per l’autogestione del trattamento da parte di pazienti con AR sono in continuo aumento. Attualmente, basandosi sui dati ricavati, si può affermare che in futuro potrebbe diffondersi tale modalità di trattamento, in concomitanza alla terapia svolta di persona, divenendo una risorsa per gli ergoterapisti che la integrano nella propria pratica professionale. Saranno necessarie ulteriori ricerche specifiche ergoterapiche a riguardo. Keywords: Rheumatoid Arthritis OR Chronic Arthritis, Occupational Therapy, Mobile Applications, Empowerment, eHealth OR mHealth, Self-management.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Ergoterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3491

Actions (login required)

View Item View Item