Come riconoscere la depressione nell’anziano fragile in casa per anziani: l’istituzionalizzazione come fattore di rischio

Venosa, Francisco Arturo (2020) Come riconoscere la depressione nell’anziano fragile in casa per anziani: l’istituzionalizzazione come fattore di rischio. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Venosa Francisco Arturo.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Obiettivi Lo scopo di questo lavoro di Bachelor è quello di verificare se una buona presa a carico già al momento dell’ammissione della persona anziana in una casa per anziani, favorisca un miglior outcomes nella sintomatologia depressiva dovuta all’istituzionalizzazione, quali siano i fattori di rischio, quali siano le scale più valide per riscontrare una sintomatologia depressiva in anziani senza deficit cognitivi e quali tecniche farmacologiche/ non farmacologiche siano più efficaci nel migliorare il benessere piscologico del paziente. Metodo Per questo lavoro di Bachelor la ricerca infermieristica che viene utilizzata è la revisione della letteratura. Questo disegno di ricerca si avvale principalmente di fonti primarie, cioè studi i quali autori sono gli stessi che hanno condotto lo studio e della lettura anche di fonti secondarie, descrizioni degli studi fatti da altri autori. Sono stati selezionati 51 articoli: 20 sono stati ritenuti adeguati a descrivere con significatività i risultati ottenuti, 12 sono stati ritenuti di supporto alla tesi finale, mentre per i rimanenti 13 articoli, alcuni erano inadeguati al disegno di ricerca, altri non mostravano risultati significativamente validi ed infine, 6 non è stato possibile recuperarli dalle banche dati precedentemente selezionate. Risultati I risultati ottenuti da questo lavoro di Bachelor hanno potuto evidenziare attraverso dati statisticamente significativi come l’istituzionalizzazione e la fragilità dell’anziano siano fattori predisponenti per la sintomatologia depressiva dell’anziano fragile residente in CPA. Sono stati identificati 6 elementi che permettono all’infermiere di migliorare la presa a carico infermieristica del paziente. Conclusioni Una sensibilizzazione alla sindrome depressiva e una formazione di base anche breve agli infermieri sugli strumenti da utilizzare e sulle terapie farmacologiche e non-farmacologiche da poter impiegare, è stato significativamente testato che migliorano gli outcomes depressivi degli anziani fragili residenti in CPA.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3481

Actions (login required)

View Item View Item