Accompagnare i pazienti in fase terminale al domicilio: Ruolo infermieristico attitudini e difficoltà

Núñez Domínguez, Viviana (2020) Accompagnare i pazienti in fase terminale al domicilio: Ruolo infermieristico attitudini e difficoltà. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Nunez Dominguez Viviana.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (937kB)

Abstract

BACKGROUND: Negli ultimi tempi i luoghi per morire sono cambiati radicalmente cambiando anche l’ambiente circostante. Mentre un tempo il posto più comune per morire era la propria casa, negli ultimi decenni la maggior parte delle persone muore in strutture sanitarie, questo anche perché la società ha una speranza de vita sempre più alta e di conseguenza vi è un aumento di patologie cronico-degenerative. A volte il personale si confronta con numerose difficoltà, ma con il supporto delle cure palliative è possibile rendere la morte più umana e dignitosa. OBIETTIVO: Lo scopo è individuare, tra le evidenze scientifiche, le attitudini e comportamenti e le modalità di assistenza più idonee che l’infermiere presenta di fronte a pazienti nel fine vita, particolarmente al domicilio, e che azioni si possono mettere in atto per rispondere in modo efficace ai bisogni del paziente terminale. METODOLOGIA: Per l’elaborazione di questo lavoro di tesi è stato deciso di usare come metodologia la revisione bibliografica della letteratura. Gli articoli sono stati ricercati nelle seguenti banche dati: NCBI-Pubmed, CINHAL-EBSCO e Google Scholar. Al termine della ricerca sono stati selezionati,7 articoli sono risultati eleggibili e perciò considerati per lo svolgimento della revisione. RISULTATI: sono stati inclusi nella revisione della letteratura 7 studi dai quali emergono le difficoltà dei curanti nella gestione di emozioni e sentimenti derivanti dal contatto con un paziente alla fine della vita e lo stress che ne deriva. Gli infermieri che lavorano al domicilio riscontrano maggiori difficoltà nella gestione del paziente rispetto a coloro che lavorano all’interno di una struttura e inoltre si è rilevato dall’analisi degli articoli scientifici che coloro i quali hanno ricevuto una introduzione alle cure palliative presentano un’attitudine maggiormente positiva nel relazionarsi con la morte dei propri pazienti. È emerso, da ultimo, come gli aspetti culturali e religiosi possano influenzare la presa a carico e la maggior parte degli articoli riconoscono l’importanza nel ricevere una formazione specifica sul processo del morire per poter gestire in maniera efficace e professionale la fase del fine vita delle persone prese in carico. CONCLUSIONI: Il personale infermieristico nel momento in cui si trova a confrontarsi con la morte esprime spesso distacco emotivo dovuto al fatto che è difficile gestire in maniera efficace le emozioni e i sentimenti legati a questo evento. La formazione contribuisce a migliorare le esperienze di morte degli infermieri, fornendo strumenti utili per affrontare nel lavoro quotidiano. PAROLE CHIAVE: Home care, Emotions, Attitudde to death, Nursing, Dying

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3461

Actions (login required)

View Item View Item