Il suicidio assistito, il coinvolgimento dei famigliari e il ruolo dei professionisti sanitari

Garbellini, Andrea (2020) Il suicidio assistito, il coinvolgimento dei famigliari e il ruolo dei professionisti sanitari. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Garbellini Andrea.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (481kB)

Abstract

Background Il tema che viene affrontato in questa tesi di Bachelor è di attualità e coinvolge gli infermieri e gli altri professionisti sanitari. Si tratta del suicidio assistito e del rispettivo coinvolgimento dei famigliari. Il suicidio assistito è legale in molti Paesi tra cui la Svizzera. Diversi dati statistici riportano un aumento delle richieste di suicidio assistito e gli infermieri sono molto coinvolti nel processo di questo tipo di morte in quanto spesso, è proprio agli operatori sanitari che i pazienti/famigliari chiedono informazioni. Gli operatori sanitari devono comprendere l’importanza di tenere in considerazione sia i pazienti sia i famigliari nei piani terapeutici. Obiettivo Lo scopo di questo studio è quello di approfondire da un lato il tema del suicidio assistito, dall’altro di verificare quali ricerche sono state effettuate sul coinvolgimento dei famigliari e sul ruolo che i professionisti sanitari ricoprono in una tale situazione. Metodologia La metodologia si basa sul concetto della scoping review con l’obiettivo di mappare in letteratura quali studi sono stati effettuati inerenti al suicidio assistito e il coinvolgimento dei famigliari. Risultati Sono stati identificati sedici articoli pertinenti. Dieci studi sono qualitativi, un focus group anch’esso qualitativo, due cross sectional study, due revisioni della letteratura e uno studio sistemico misto di revisione della letteratura di studi qualitativi e quantitativi. Quattro temi principali descrivono quanto emerso dagli studi: le esperienze dei famigliari e le loro interazioni con i professionisti sanitari, le fasi del processo di chi richiede un suicidio assistito, lo stigma sociale e le esperienze del lutto. I famigliari vengono coinvolti quando un parente decide di morire con un suicidio assistito e il carico emozionale è elevato, per questo i professionisti sanitari dovrebbero tenere maggiormente in considerazione i loro bisogni. Lo stigma sociale influenza l’intero processo e anche il tipo di lutto in quanto, questo tipo di morte, viene spesso giudicato negativamente. Le esperienze di lutto sono contrastanti. Conclusioni Quando una persona decide di suicidarsi in modo assistito coinvolge anche le famiglie. Le famiglie dovrebbero essere tenute maggiormente in considerazione da parte del personale sanitario. I bisogni dei famigliari sono sotto-ricercati e le linee guida dovrebbero tenerli maggiormente in considerazione. Sono necessari ulteriori studi per approfondire adeguatamente il coinvolgimento dei famigliari.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3451

Actions (login required)

View Item View Item