Immaginazione guidata come intervento non farmacologico per la gestione del dolore post-operatorio. Revisione di letteratura

Daverio, Giada (2020) Immaginazione guidata come intervento non farmacologico per la gestione del dolore post-operatorio. Revisione di letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Daverio Giada.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

BACKGROUNG Il dolore post-operatorio è per eccellenza il principale dolore acuto. Si tratta di un dolore nocicettivo in cui sono associate alterazioni del SNC, del SNP e dove anche la componente psichica ha un peso variabile; per questo il dolore post-operatorio si può definire una sindrome complessa ed in quanto tale necessita di un trattamento multimodale (Lise, 2017). L’immaginazione guidata è una pratica facente parte della macro-categoria delle tecniche di rilassamento. È una tecnica che ha la capacità di stimolare risposte sia fisiologiche che comportamentali creando così una sorta di ponte tra la mente ed il corpo (Minuzzo, 2004). Quando il soggetto si concentra su un’immagine progressivamente si rende meno conscio del dolore che sta provando (Potter & Perry, 2006). OBIETTIVO Lo scopo di questo lavoro di tesi è quello di comprendere se l’utilizzo dell’immaginazione guidata può ridurre il dolore post-operatorio derivato dall’intervento chirurgico stesso. METODOLOGIA della RICERCA Per la redazione di questo elaborato è stata effettuata una revisione della letteratura. Sono state utilizzate le banche dati: PubMed, Cochrane Library, Science Direct (Elsevier) e Cinhal (EBSCO); nelle quali sono state inserite le stringhe di ricerca costituite dalle parole chiave, quali Guided imagery, Postoperative pain e Nursing. La ricerca è stata effettuata per poter rispondere alla domanda: “L’immaginazione guidata è efficace per la gestione del dolore post-operatorio nei pazienti adulti?”. RISULTATI Dopo un’approfondita ricerca sono stati tenuti in considerazione e quindi poi analizzati nove articoli. Si tratta in buona parte di RCT ma è presente anche una revisione sistematica di letteratura. Ogni studio ha discusso riguardo l’utilizzo dell’immaginazione guidata in ambito chirurgico con lo scopo comune di valutare l’efficacia di quest’ultima sul dolore post-operatorio. I risultati tra loro comparati sono concordanti, ma in diversi studi non sono stati dichiarati statisticamente significativi. CONCLUSIONI Il dolore post-operatorio è un’esperienza soggettiva che tutti vivono dopo aver subìto un intervento chirurgico. L’immagine è uno strumento che permette all’individuo di distrarsi. I risultati analizzati suggeriscono che l’immaginazione guidata potrebbe essere efficace per la riduzione del dolore post-operatorio. È quindi evidente che i risultati degli studi sull’immaginazione guidata sono in linea con la conclusione secondo cui essa, integrata alla somministrazione dei farmaci, possa essere una tecnica da proporre al paziente con il fine di constatare una riduzione del dolore post-operatorio. Questa revisione narrativa comprende un numero limitato di studi e purtroppo la ricerca riguardante il sopracitato argomento risulta essere ancora poco estesa ed approfondita; di conseguenza non è ancora possibile fare delle conclusioni definitive.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3446

Actions (login required)

View Item View Item