Educazione terapeutica al paziente con scompenso cardiaco. Una revisione di letteratura

Anzaldi, Luigi (2020) Educazione terapeutica al paziente con scompenso cardiaco. Una revisione di letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Anzaldi Luigi.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (444kB)

Abstract

Background Lo scompenso cardiaco è una sindrome caratterizzata da un’alterata funzionalità del cuore, che comporta una portata cardiaca inadeguata alle esigenze dell’organismo. La sintomatologia è molto debilitante per l’individuo, in quanto determina la comparsa di dispnea, affaticamento eccessivo e in casi gravi alterata funzionalità cerebrale. È stimato che circa trenta milioni di persone sono affette da questa patologia in tutto il mondo, con un incremento del 25% entro il 2030. In Europa, il 44% dei pazienti viene ricoverato nuovamente in ospedale entro i sei mesi dalla prima dimissione, e di questi il 30% viene ricoverato più volte. Questo implica un elevato aumento dei costi sanitari e un abbassamento della qualità di vita della persona. L’intervento di educazione infermieristica permette di favorire e incoraggiare l’adesione terapeutica del malato e di evitare un numero eccessivo di ricoveri promuovendo l’autocura. Obiettivo Lo scopo di questo lavoro è quello di analizzare e trovare efficaci strategie ed interventi al fine di migliorare l’out-come della malattia, mantenendo una buona qualità di vita per la persona. Metodi La domanda di ricerca per la stesura di questo lavoro è: “il paziente, attraverso una mirata educazione terapeutica, riuscirà a gestire la propria patologia in autonomia?”. Per rispondere a questa domanda è stata eseguita una revisione della letteratura. È stata eseguita una ricerca tra varie banche dati, quali “Pubmed”, “Cinhal”, “The Cochrane Library”, “Medline”, “Circulation AHA” e “Journal of general internal medicine”, con diverse parole chiavi associate variamente tra loro. Sono stati inclusi articoli degli ultimi dieci anni, in ogni contesto geografico, senza limitazioni di età e di tipologia di studi Risultati Sono stati visionati un totale di 43 articoli di cui 9 sono stati selezionati per sviluppare questa revisione. 6 articoli affrontano il tema dell’educazione terapeutica attraverso interventi mirati; 3 invece trattano il tema della mancata aderenza Conclusioni Sono stati selezionati diverse tipologie di interventi mirati al paziente con scompenso cardiaco, ognuno dei quali mostra un’efficacia nell’adesione e un miglioramento del quadro clinico. I pazienti si sono dimostrati più capaci di gestire la sintomatologia e si sono resi più autonomi nell’autocura. Solo uno degli studi dimostra nessun miglioramento fisico, ma a livello psicologico, che si manifesta con una minor progressione dell’ansia e della depressione correlate alla malattia. Parole chiavi “Heart Failure”, “Hospital readmission”, “Patient education”, “Nursing education”, “Medication adherence”, “Nurse”, “Quality of Life”, “Self-care”, “Outcomes”.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3424

Actions (login required)

View Item View Item