Operare abitando all’interno di un centro educativo per minorenni e giovani adulti : in che modo questo approccio ha influenzato e influenza la relazione educativa tra operatori e adolescenti collocati nel centro educativo Gerbione?

Albertini, Teseo (2020) Operare abitando all’interno di un centro educativo per minorenni e giovani adulti : in che modo questo approccio ha influenzato e influenza la relazione educativa tra operatori e adolescenti collocati nel centro educativo Gerbione? Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Tesi di Bachelor - Albertini Teseo.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (882kB)

Abstract

Questo lavoro di Bachelor tratta la tematica dell’abitare nello stesso posto in cui si lavora, prendendo come contesto d’analisi il centro educativo per minorenni e giovani adulti Gerbione. La coppia direttiva, marito e moglie, abita assieme ai due figli all’interno della struttura. Inoltre, durante il periodo di lockdown causa la pandemia da Covid-19, anche gli educatori hanno abitato la struttura, in quanto per più di un mese i turni di lavoro sono stati di quattro giorni consecutivi durante i quali non era previsto un ritorno nel proprio domicilio. L’obiettivo di questo lavoro è di capire quali sono le particolarità che la relazione educativa assume all’interno di un contesto, dove operatori sociali e adolescenti collocati abitano sotto lo stesso tetto. Inizialmente viene descritto il centro educativo per minorenni e giovani adulti Gerbione del quale sono elencati i valori, le teorie, le finalità e le particolarità. Dal momento in cui il periodo di pratica professionale svolto all’interno della struttura è stato caratterizzato dall’avvento della pandemia da Covid-19, è presente un capitolo dedicato alle misure messe in atto dalla struttura e dai cambiamenti contestuali avvenuti durante quelle determinate settimane. Segue una contestualizzazione letteraria nella quale vengono descritti alcuni luoghi che presentano delle similitudini con il Gerbione. Tra questi, vengono descritte le particolarità, le implicazioni e le complessità delle “case famiglia” relative al contesto italiano. La parte centrale del lavoro di Bachelor è dedicata all’analisi delle interviste qualitative avute con direttori, educatori e adolescenti che abitano o hanno abitato all’interno del Gerbione. Dalle interviste sono emerse delle testimonianze raggruppate secondo differenti tematiche. Ne vengono descritti i vantaggi, i limiti e le riflessioni degli intervistati, in relazione alla dimensione dell’operare nel luogo in cui si lavora. Queste tematiche vengono in seguito analizzate facendo riferimento a differenti temi letterari. I risultati emersi sono quindi di natura soggettiva e strettamente legati alle esperienze personali degli intervistati. Date le peculiarità presenti all’interno del centro educativo per minorenni e giovani adulti Gerbione, la relazione educativa risulta essere caratterizzata da un clima famigliare, da relazioni di vicinanza e reciprocità e da una presenza continua da parte dell’operatore sociale. Pur avendo un impatto positivo sulla relazione educativa, queste caratteristiche comportano dei rischi legati alla vicinanza relazionale, che possono portare a una mancanza di privacy, di momenti di riposo e col tempo all’insorgere di un burn-out.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Additional Information: Opzione: Educatore sociale
Uncontrolled Keywords: abitare, CEM, minori, Covid-19, coronavirus, giovani adulti, operatori sociali, relazione educativa
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3364

Actions (login required)

View Item View Item