Scelgo io o scegli tu? : tensione tra autodeterminazione e limitazioni della libertà in un percorso terapeutico-riabilitativo residenziale nell’ambito della dipendenza da alcol

Milani, Deborah (2020) Scelgo io o scegli tu? : tensione tra autodeterminazione e limitazioni della libertà in un percorso terapeutico-riabilitativo residenziale nell’ambito della dipendenza da alcol. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Tesi di bachelor - Deborah Milani.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (1MB)

Abstract

Il lavoro di tesi proposto auspica di indagare la tensione tra la promozione e la tutela del diritto di autodeterminazione dell’utenza e le limitazioni della libertà messe in atto nei confronti di quest’ultima nella pratica socioeducativa e, più nello specifico, nell’ambito della dipendenza da alcol. L’esperienza di stage svolta presso il Centro Residenziale di Cagiallo (Ingrado) ha sollecitato l’autrice ha porsi costanti interrogativi rispetto alle varie limitazioni di libertà facenti parte il percorso terapeutico-riabilitativo residenziale e al senso che queste potessero avere in un percorso di emancipazione dalla sostanza alcolica. Allo stesso modo, altre riflessioni pervenivano sul valore inalienabile relativo al diritto di poter esercitare del potere su di sé e su quali fossero i limiti, se presenti, nel poter garantire tale diritto. Attraverso un’approfondita revisione della letteratura sono stati selezionati, e successivamente sviscerati, quattro temi «chiave» volti a rispondere alla domanda di tesi: l’alcol-dipendenza con un breve excursus storico e culturale sullo sviluppo dell’alcologia, definizioni, approcci e quadri teorici più recenti e un approfondimento rispetto al setting di cura residenziale, il processo di cambiamento, l’autodeterminazione e il congiunto concetto di libertà e il tema della responsabilità e del potere nei processi educativi. Dalla ricerca bibliografica, a cui si è attinto da autori, testi scientifici ed empirici e discipline diverse, e dalla conseguente analisi, svariati sono stati gli elementi rilevanti emersi. L’alcol-dipendenza rappresenta una malattia multidimensionale che incide significativamente su tutte le componenti e aree della vita. Curarsi esige un complesso e articolato cambiamento della persona, il quale non si riduce meramente a rimuovere la sostanza alcolica dalla propria quotidianità, quanto piuttosto implica una ricostruzione della propria struttura identitaria e definizione di un alternativo modo di abitare la propria esistenza. La sostanza alcolica agisce su diverse aree cerebrali in grado di controllare le funzioni dell’essere umano, tra cui la capacità di decision making. Ne consegue che il ruolo assunto dall’alcol nella vita della persona comporta il rischio concreto di non essere in grado di prendere decisioni corrette per sé stessi. L’autodeterminazione costituisce però un diritto che non è possibile trascurare, anche laddove il benessere e la protezione dell’utente appare avere la priorità. Inoltre, tale principio viene riconosciuto sia nella sua matrice etico-deontologica sia nella sua valenza strumentale e condizione indispensabile affinché la persona possa investire – simbolicamente, affettivamente e cognitivamente – in un percorso di cambiamento. Alcune delle limitazioni della libertà sono intese invece come veri e propri mezzi terapeutici e educativi volti alla tutela del soggetto e le quali costituiscono le condizioni attraverso cui è possibile sostenere un processo di cambiamento. L’educatore sociale si trova così a dover costantemente oscillare tra macro-finalità socioeducative possedenti apparenti discordanze e dove fondamentalmente nessuno può dire in maniera inequivocabile cosa sia giusto o sbagliato fare. Da qui l’esigenza, per il professionista, di sapersi confrontare con la sua équipe e di dover svolgere un quotidiano, accurato e intenso, lavoro su di sé, attraverso la pratica auto-osservativa e riflessiva, al fine di prendere consapevolezze circa il proprio modo di leggere le situazioni e di definire cosa sia il bene per l’altro, di riflettere sui propri valori ed esperienze personali e sul proprio ruolo e funzione all’interno delle relazioni educative.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Additional Information: Opzione: Educatore sociale
Uncontrolled Keywords: alcol-dipendenza, autodeterminazione, limitazioni della libertà, percorso terapeutico-riabilitativo residenziale, cambiamento, etica/deontologia
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3362

Actions (login required)

View Item View Item