Incontrare la rete digitale : connettersi al mondo della disabilità intellettiva : analisi qualitativa sull’utilizzo dei siti di social network da parte delle persone con disabilità intellettiva: opportunità e rischi.

Viganò, Noa (2020) Incontrare la rete digitale : connettersi al mondo della disabilità intellettiva : analisi qualitativa sull’utilizzo dei siti di social network da parte delle persone con disabilità intellettiva: opportunità e rischi. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Noa Viganò - Lavoro di Tesi.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (1MB)

Abstract

La presente Tesi di Bachelor concerne un’analisi qualitativa dell’utilizzo dei siti di social network da parte delle persone con disabilità intellettiva. Il contesto di ricerca in cui si è sviluppato tale progetto è la Fondazione Diamante, più nello specifico sono stati coinvolti il foyer “Casa Anni” e il laboratorio “Il Punto”. L’intero lavoro parte da un assunto di base che si focalizza sull’importanza di accompagnare, sostenere e educare le persone con disabilità all’utilizzo dei social network. Lo scopo del lavoro è evidenziare quali sono le opportunità e i potenziali rischi nell’uso dei portali digitali e, alla luce dei risultati, riflettere sulle strategie che può adottare l’educatore sociale per formulare un’ipotesi di intervento educativo in materia. Il suddetto obiettivo ha permesso di definire la domanda di Tesi. Per poter rispondere al quesito, è stato sviluppato un approfondimento letterario attorno ai media digitali, con particolare attenzione ai siti di social network, e alla disabilità intellettiva. Attraverso questi concetti teorici, è stato possibile condurre delle interviste semi-strutturate all’utenza e proporre un focus group ad alcuni membri delle due équipe educative coinvolte. L’analisi dei dati emersi ha permesso di rispondere alla domanda, di riflettere sui rischi e le potenzialità dell’utilizzo dei social network da parte delle persone con disabilità intellettiva e soprattutto di focalizzarsi sull’intervento educativo a sostegno di questa utenza. Nella parte conclusiva, attraverso gli elementi scaturiti dalla dissertazione, si risponde all'interrogativo iniziale, vengono messi in evidenza i limiti incontrati e si lanciano alcune prospettive future professionali e personali. I risultati delle interviste semi-strutturate all’utenza hanno portato ad una maggiore consapevolezza rispetto alla realtà di utilizzo dei portali digitali da parte delle persone con disabilità intellettiva. Nella seconda parte, emerge la necessità di un intervento di sostegno specifico in questo ambito e, per mezzo del focus group con gli educatori e i contributi teorici, si arriva ad ipotizzare come formulare un intervento educativo in questo ambito. L’educatore sociale dovrebbe integrare l’educazione mediale nei suoi agiti, al fine di ridurre il potenziale rischio e favorire le innumerevoli opportunità che si aprono in rete, promuovendo costantemente l’apprendimento di competenze specifiche. Per fare ciò, vi sono diverse strategie di accompagnamento alle quali ci si può riferire per la costruzione dell’intervento di sostegno, sempre tenendo in considerazione il funzionamento intellettivo e le abilità concettuali, sociali e pratiche del singolo.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Additional Information: Opzione: Educatore sociale
Uncontrolled Keywords: Disabilità intellettiva, media digitali, social network, educazione ai media
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3357

Actions (login required)

View Item View Item