Cuore volontario : l’incontro tra educatori e volontari nei contesti socioeducativi: collaborazione, risorse e fragilità

Scorti, Seline (2020) Cuore volontario : l’incontro tra educatori e volontari nei contesti socioeducativi: collaborazione, risorse e fragilità. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Seline Scorti - Tesi di Bachelor 2020.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (1MB)

Abstract

Il lavoro di tesi si avvale intorno al tema del volontariato nei contesti socioeducativi e predilige un occhio di riguardo verso la collaborazione tra la figura educativa e le persone che si impegnano in attività di volontariato. Oltre a ciò, grazie all’esperienza ed al vissuto delle persone intervistate, vengono sottolineate le risorse che la figura del volontario può portare nei contesti socioeducativi a più attori, considerando anche le fragilità e le sfaccettature che necessitano di essere prese in considerazione. I contesti utilizzati al fine di indagare sul tema di tale tesi sono due unità della Fondazione La Fonte, più precisamente Fonte 7 (conosciuto come Il Fornaio) e Fonte 4 (azienda agricola protetta). Gli obiettivi presenti in tale scritto riguardando la sollecitazione alla riflessione nei confronti di chi collabora con i volontari, sia riferendosi agli educatori che a livello istituzionale. Uno dei diversi obiettivi è quello di favorire un’autoriflessione ed un’autocritica a chi collabora già con figure volontarie, in modo tale da prestare cura a quei dettagli che, forse, sono stati sottovalutati o non valutati. Oltre a ciò, il desiderio è quello di, per chi non ha mai avuto esperienze di collaborazione di questo tipo, valutarne l’efficacia. L’obiettivo principale è quello di far emergere le risorse e le rispettive fragilità che possono essere presenti quando l’istituzione accoglie e assume volontari e gli educatori collaborano con loro, condividendo la propria professionalità e quotidianità lavorativa. Nel testo vengono osservati anche delle ipotesi di vantaggio che l’utenza potrebbe trarre dalla collaborazione tra le due figure. Il messaggio tra le righe di queste pagine riguarda l’importanza di prestare cura nella relazione con l’altro e permette di evidenziare quanto la semplicità di alcuni gesti possa avere un forte impatto nel vissuto degli altri. A livello metodologico, la tesi si avvale di una prima parte introduttiva e teorica, in cui vengono però già estrapolati dei tratti d’intervista al fine di supportare gli aspetti concettuali. Dopodiché, si entrerà nella parte di dissertazione delle interviste sottoposte ad educatori e volontari, attraversando prima qualche capitolo teorico necessario per risaltare maggiormente le similitudini tra il mondo dell’educatore e quello del volontario. La dissertazione è divisa in diverse aree che sono apparse le più adeguate al fine di valorizzare i vari temi emersi dalle interviste. Questa tesi offre uno spazio di riflessione approfondita su più aspetti, i quali possono essere trasferibili anche nella collaborazione con i colleghi, quali l’esplicitazione delle aspettative reciproche, il rispetto e l’accettazione. Essa invita quindi il lettore, qualunque sia il suo ruolo, ad interrogarsi sul proprio agire e, laddove si coglie qualche aspetto poco proficuo, riuscire a trovare delle strategie più funzionali. La tesi permette anche di ricordarsi quanto sia essenziale mettersi nelle condizioni di voler imparare, conoscere e scoprire, anche quando si è professionisti.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Additional Information: Opzione: Educatore sociale
Uncontrolled Keywords: volontariato, collaborazione, impegno, reciprocità, cura della relazione, risorse, fragilità, Fondazione La Fonte, educatore sociale
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/3289

Actions (login required)

View Item View Item