Indagine sulla correlazione tra sonno e lombalgia cronica. Una revisione di letteratura

Di Mauro, Greta (2019) Indagine sulla correlazione tra sonno e lombalgia cronica. Una revisione di letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Di Mauro Greta.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

INTRODUZIONE Nonostante la tendenza a non correlare la lombalgia con i disturbi del sonno, ho notato dei collegamenti tra queste due patologie e la loro influenza negativa sulla qualità di vita dei pazienti, durante il percorso di presa a carico fisioterapica. Ciò ha scatenato in me la curiosità per analizzare questo fenomeno da un punto di vista non solo biomedico, ma anche bio-psico-sociale. OBIETTIVO Gli obiettivi di questa revisione di letteratura sono indagare l’esistenza di una correlazione tra sonno e lombalgia cronica, capire natura e tipologia di tale relazione e poter applicare queste conoscenze in ambito fisioterapico, in modo da rendere maggiormente specifica la presa a carico di pazienti che presentano contemporaneamente disturbi del sonno e dolori lombari cronici. METODOLOGIA Come disegno di studio è stato scelto il metodo della revisione di letteratura, poiché ritenuto il migliore per rispondere al quesito di ricerca. Dopo aver ricercato gli articoli nelle banche dati PEDro e PubMed, ho trovato 7 articoli, che sono stati successivamente analizzati e discussi. Durante la stesura, sono state consultate altre fonti come libri e siti web. RISULTATI Dagli articoli esaminati emerge come la correlazione tra sonno e lombalgia cronica sia caratterizzata da un circolo vizioso che si autoalimenta. Dopo una notte con scarsa qualità del sonno, il dolore alla schiena aumenta durante il giorno seguente, causando un’ulteriore esacerbazione della problematica relativa al riposo notturno. È stato poi messo in luce come anche altri fattori di natura psico-sociale influenzano e sono influenzati dalla relazione sonno e lombalgia. CONCLUSIONI Il ruolo del fisioterapista diventa fondamentale nel momento in cui la problematica che inizialmente sembrava essere solamente di natura somatica, inizia ad interessare anche aspetti psicologici e sociali. Tramite l’intervento fisioterapico è possibile agire alla causa del problema, avendo effetto anche su fattori psicosociali. Ciò permette di aumentare la qualità di vita del paziente in tutte le sue sfaccettature più importanti e di renderlo maggiormente consapevole circa la sua malattia e l’impatto che le sue azioni possono avere sul proprio stato di salute fisico, mentale e relazionale.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Fisioterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2959

Actions (login required)

View Item View Item