La collaborazione tra i servizi quando un minore viene affidato a terzi

Rodriguez, Melanie (2019) La collaborazione tra i servizi quando un minore viene affidato a terzi. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Tesi Melanie Rodriguez.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (3MB)

Abstract

Questo lavoro è stato creato grazie all’intreccio tra la pratica, la teoria e l’osservazione. Nello specifico sono stati presi in analisi due servizi: l’Associazione Ticinese Famiglie Affidatarie (ATFA) e l’Ufficio dell’Aiuto e della Protezione (UAP) i quali si occupano delle prime procedure che seguono una decisione, da parte di un’Autorità, di affidare un minore a terzi. In questo caso con la dicitura “affidare un minore a terzi” si prendono in analisi solo gli affidamenti in famiglia affidataria e non in Centri Educativi Minorili (CEM). ATFA si occupa prevalentemente del reperimento delle famiglie affidatarie e del loro sostegno sia in fase di valutazione che una volta attive, quindi con un minore collocato presso di loro. In collaborazione con ATFA, l’UAP concentra la sua forza lavoro, per quanto riguarda l’affidamento di minori in famiglia affidataria, sulla valutazione delle famiglie candidate all’affido, sulla vigilanza di quest’ultime e sulla gestione del dossier del minore e dalla sua famiglia naturale che viene svolta da parte di un assistente sociale del settore famiglie e minorenni. Tale collaborazione è incrementata dal neo settore OAMin/OAdoz, che è stato recentemente creato dall’UAP, e dalla figura che vi lavora ossia l’assistente sociale di valutazione e di vigilanza. Il presente lavoro ha focalizzato la sua attenzione sugli affidi a lungo termine denominati Family e non su quelli SOS i quali rispondo ad un’emergenza e differiscono nella gestione dell’affido. Lo scopo ultimo di questo lavoro è riuscire a rispondere alle seguenti domande: come avviene la scelta dell’abbinamento tra la famiglia affidataria Family e il minore che necessita una messa in protezione attraverso l’affido? Quali criteri vengono presi in considerazione per determinare tale abbinamento? Una volta scelto l’accoppiamento come viene inserito il minore nella famiglia scelta? L’introduzione della nuova figura dell’assistente sociale di valutazione e di vigilanza può agevolare la collaborazione tra i servizi? E può agevolare la scelta dell’abbinamento tra famiglia affidataria e minore? È funzionale la suddivisione dei ruoli tra assistente sociale incaricato del dossier del minore e assistente sociale di valutazione e di vigilanza?. Nel rispondere a tali domande il focus è stato posto sulla collaborazione tra i due enti sopra citati per cercare di comprendere in che modo avviene lo scambio di informazioni in queste tappe e se effettivamente vi è una collaborazione. Per rispondere in modo esaustivo a tali questioni sono stati scelti due casi pratici come esemplificazione della teoria. La scelta dei casi da prendere in analisi è stata ponderata dal fatto che, essendo il settore OAmin/OAdoz ancora in fase di assestamento, l’operatore che vi lavora non è ancora stato inserito in tutti i casi presi in carico dall’UAP, quindi sono state individuate due situazioni di cui una prevede l’assistente sociale di vigilanza sin dal suo avvio mentre nell’altra non è ancora stato inserito. Tale decisione ha lo scopo di poter fare un confronto tra il pre settore OAmin/OAdoz e la sua nascita, tutto ciò sempre interente alla collaborazione nelle fasi spiegate poc’anzi. Per completare il lavoro di tesi, sono state poste delle interviste ai professionisti che hanno in carico i due casi scelti per poter avere uno sguardo pratico su ciò che viene messo in atto quotidianamente.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Additional Information: Opzione: Assistente sociale
Uncontrolled Keywords: famiglia, affido, collaborazione, lavoro di rete, minorenni, ATFA, UAP, OAMin, assistente sociale, abbinamento, collocamento
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2914

Actions (login required)

View Item View Item