Che i silenzi si facciano voce : l'advocacy professionale indipendente nel panorama dei servizi di tutela minorile

Pella, Sara (2019) Che i silenzi si facciano voce : l'advocacy professionale indipendente nel panorama dei servizi di tutela minorile. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Pella S. - Tesi advocacy tutela min..pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

L’ambiente in cui cresciamo, l’impatto con il mondo, le prime esperienze e relazioni sociali condizionano in parte il nostro divenire. Bambini e ragazzi minorenni vivono nella costante ambiguità tra l’essere e il non essere ancora, tra la permissività e la non libertà d’azione ed espressione. Specialmente quando entrano in contatto con servizi che si occupano della loro tutela, la loro voce rischia di essere presa poco in considerazione per via della giovane età, spesso erroneamente collegata a incapacità di discernimento. Questo complesso sistema di servizi svolge l’importante incarico di occuparsi dei minori, della loro tutela e del loro benessere tenendo in considerazione limiti e risorse sia del singolo che della sua rete. Talvolta però, soprattutto quando è necessario agire in siuazioni d'urgenza, l'esigenza di prendere decisioni nell'immediato per applicare misure di tutela e protezione, fa sì che vengano messi in secondo piano la volontà del giovane minorenne, le sue preoccupazioni e i suoi desideri. Quello dell’advocacy è un concetto di cui si sente parlare poco nel territorio. Per poterlo approfondire, è stata fatta un’accurata revisione della letteratura, partendo da testi e manuali scritti da alcune delle maggiori esponenti dei movimenti di advocacy dell’ultimo decennio. Dalle letture, è emerso che fare advocacy vuol dire essere portavoce delle parti deboli della popolazione, dando potere a chi non è socialmente riconosciuto come potente, con il fine di promuoverne i diritti di ascolto e partecipazione. Nella tutela minorile, vuol dire permettere al minore di esprimere i suoi pensieri, far sì che venga ascoltato e considerato dagli adulti coinvolti e responsabili e che la sua voce abbia un reale peso nei processi decisionali che lo coinvolgono direttamente. A tal proposito, la seguente ricerca presenta l’obiettivo di comprendere quale sia, in Ticino, il livello di ascolto e partecipazione del minore e quanto la sua voce influisca nelle decisioni che vengono prese dai servizi di tutela, in situazioni che lo vedono protagonista. Inoltre, si pone lo scopo di capire se, ed eventualmene in che modo, le azioni dei professionisti attivi nella tutela minorile possono essere utilmente rilevate attraverso la lente del concetto di advocacy. Sono stati così interpellati quattro operatori attivi nel settore: una curatrice educativa- mediatrice familiare, un membro permante di un’ARP, una responsabile di un servizio di protezione dell’infanzia e un operatore UAP. Sono state inoltre analizzate alcune interviste fatte da altri studenti negli anni passati, che hanno portato avanti una ricerca inerente al tema della tutela minorile, seppur con sfumature e obiettivi differenti. Le interviste utilizzate sono quelle proposte alla direttrice di un Consultorio familiare e a tre educatori di un CEM. Le informazioni raccolte, hanno permesso di approfondire aspetti legati alle modalità di ascolto e partecipazione dei minori in alcuni dei vari servizi del Cantone. L’incontro tra testi di letteratura internazionale e voci di un campione di professionisti che lavorano in Ticino, ha permesso di individuare una figura attiva nel territorio il cui ruolo potrebbe assomigliare a quello di operatore di advocacy indipendente: il curatore educativo.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Additional Information: Opzione: Assistente sociale
Uncontrolled Keywords: advocacy, curatela educativa, minori ,partecipazione attiva, portavoce
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2902

Actions (login required)

View Item View Item