L'influenza della politica familiare sul rischio di esclusione sociale delle donne con figli a carico

Castelli, Linda (2019) L'influenza della politica familiare sul rischio di esclusione sociale delle donne con figli a carico. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Linda_Castelli_Tesi.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Il lavoro di tesi si focalizza sull'importanza della politica familiare a sostegno delle donne sole con figli a carico su due diversi territori; in particolare, viene data una panoramica di quelle che sono le misure della stessa all'interno del Cantone Ticino e del Cantone Grigioni. L'idea alla base del seguente lavoro di tesi è nata dall'esperienza di pratica professionale svolta presso il Servizio sociale Moesa (Roveredo, GR) nell'arco di cinque mesi. Dapprima, viene esposta la tematica della politica familiare e dei bisogni delle donne, dando una visione in generale della situazione a livello svizzero. In seguito vengono esplicitati i diversi strumenti e le misure messe in atto nel Canton Ticino e nei Grigioni, andando a specificare quali siano le competenze legislative, le prestazioni finanziarie, le misure a sostegno dell'inserimento sociale e professionale e i servizi di custodia. Tramite una mappatura dettagliata dei due territori e interviste effettuate a cinque professionisti operanti all'interno dei due Cantoni, vengono poi analizzati tramite diversi capitoli i risultati emersi dalla ricerca. Da questa analisi emerge come il bisogno principale per una donna sola con figli a carico sia la possibilità di conciliare vita lavorativa e vita familiare; questa conciliazione presenta diversi ostacoli, primo fra tutti le difficili condizioni del mercato del lavoro attuale, che non permette alla donna (soprattutto se senza formazione) di accedere ad occupazioni stabili e ben retribuite. Gli altri ostacoli emersi sono le difficoltà finanziarie, la possibilità di accesso alle strutture di accudimento extra familiare e la presenza di una rete di sostegno informale. Le principali differenze emerse invece tra i due Cantoni sono legate al numero di servizi disponibili e alle prestazioni finanziarie, in particolare la presenza della Legge sull'armonizzazione e il coordinamento delle prestazioni sociali (LAPS) ticinese permette alla donna che beneficia di aiuti sociali di poter raggiungere il suo minimo vitale senza creare un debito nei confronti dello Stato, come è il caso dell’assistenza pubblica. Sul ruolo dell'assistente sociale, invece, l'accento è stato messo sull'importanza dell'avere una visione globale come professionista, andando ad analizzare insieme alla persona le varie problematiche, i bisogni e le risorse che potrebbero essere attivate per riuscire a portare un cambiamento nella situazione di difficoltà. La ricerca effettuata porta una visione globale delle differenze tra strumenti di politica familiare a favore delle donne sole con figli a carico utilizzate in due diversi Cantoni, in particolare in una regione di dimensioni maggiormente ridotte come la Mesolcina.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Corso: UNSPECIFIED
Additional Information: Opzione: Assistente sociale
Uncontrolled Keywords: politica familiare, famiglie monoparentali, famiglia, confronto intercantonale, rischi sociali, esclusione sociale, differenze di genere, assistente sociale, sussidiarietà
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2865

Actions (login required)

View Item View Item