Disabilità e apprendimento in laboratorio : indagine sulla metodologia per migliorare l’apprendimento delle competenze, di utenti con insufficienza intellettiva in due laboratori della Fondazione Diamante

Binaghi, Rachele (2019) Disabilità e apprendimento in laboratorio : indagine sulla metodologia per migliorare l’apprendimento delle competenze, di utenti con insufficienza intellettiva in due laboratori della Fondazione Diamante. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Rachele_Binaghi_tesi .pdf - Published Version
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution No Derivatives.

Download (2MB)

Abstract

[TESI NON DISPONIBILE] Disabilità e apprendimento in laboratorio. Indagine sulla metodologia per migliorare l’apprendimento delle competenze, di utenti con insufficienza intellettiva in due laboratori della Fondazione Diamante. Il lavoro di tesi verte sulla tematica dell’apprendimento dell’utenza con disabilità intellettiva. L’indagine si svolge nel contesto di due laboratori della Fondazione Diamante di Mendrisio, nello specifico: La Linea ceramiche e Il Punto. Lo scopo di questo lavoro è quello di esplorare quali possano essere gli strumenti, che permettono alla persona con una disabilità intellettiva, di migliorare le proprie competenze e l’apprendimento nel contesto lavorativo. Le principali riflessioni contenute nella tesi, fanno riferimento al ruolo che l’educatore assume nei laboratori, a come quest’ultimo si applichi nella creazione di strumenti e quali siano le basi che la Fondazione Diamante mette a disposizione dell’educatore per stimolare l’apprendimento dell’utente e per la costruzione di strumenti. Attraverso le interviste agli operatori e alla responsabile delle due strutture ho raccolto i dati che potessero rispondere alla domanda iniziale. Ciò che è emerso maggiormente è che gli educatori rappresentano un supporto per l’utente nel suo lavoro; gli operatori sociali si mettono a disposizione per la costruzione di obiettivi e lo scopo è quello di sviluppare le competenze degli utenti con il raggiungimento di traguardi, che possano permettere loro di raggiungere una maggiore autonomia nel lavoro che il laboratorio richiede. L’educatore utilizza gli strumenti che la Fondazione Diamante mette a disposizione ed egli deve saper mettere in atto approcci e strategie conosciute come il promoting e fanding, il modeling e il rinforzo. Questi approcci vengono utilizzati dal momento in cui si inizia a lavorare con l’utente. In secondo luogo gli educatori devono essere in grado di creare strumenti appositi per gli utenti in funzione delle loro risorse e difficoltà. Alla base del lavoro dell’educatore ci deve essere una relazione di fiducia, una conoscenza e l’ascolto attivo, con il fine di far sentire l’utente ascoltato e accompagnato nel suo percorso di apprendimento e sviluppo. In futuro sarebbe interessante continuare la ricerca, per conoscere e proporre strumenti sempre più nuovi e funzionali alle necessità degli utenti con disabilità intellettiva e misurarne la loro efficacia.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Additional Information: Opzione: Educatore sociale
Uncontrolled Keywords: insufficienza intellettiva , apprendimento, competenze, strumenti, sostegno
Subjects: Scienze sociali
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Lavoro sociale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2825

Actions (login required)

View Item View Item