La soddisfazione quale costrutto determinante nell’accettazione e nell’utilizzo di protesi dell’arto superiore

Laiso Parini, Abigail and Plebani, Rossana (2019) La soddisfazione quale costrutto determinante nell’accettazione e nell’utilizzo di protesi dell’arto superiore. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Plebani Rossana e Laiso Parini Abigail.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (22MB)

Abstract

Background La nostra ricerca è rivolta a persone con amputazione di arto superiore portatrici di protesi, residenti sul territorio ticinese. Attraverso l’utilizzo del questionario Trinity Amputation and Prothesis Experiences Scales (TAPES) e delle interviste semi-strutturate abbiamo rilevato il grado di soddisfazione nell’utilizzo della protesi. Lo scopo dell’intervento ergoterapico è di comprendere, insieme alla persona portatrice di protesi, quali obiettivi concreti rivolti all’occupazione desidera raggiungere, al fine di accompagnarla verso una ripresa dell’autonomia, dei ruoli e delle occupazioni. Obiettivi L’obiettivo di questa ricerca è di ampliare le conoscenze teoriche rispetto alla tematica scelta e sul piano relazionale, sottolineando l’importanza che la nostra attività assume anche in questo ambito specifico. Il nostro obiettivo personale è quello di riuscire a raccogliere dei dati a livello territoriale, che permettano di dare una panoramica (più o meno significativa) per quanto concerne la soddisfazione nell’utilizzo di protesi nell’arto superiore. Metodi Il lavoro consiste in un’indagine territoriale riguardo al livello di soddisfazione nell’utilizzo di protesi di arto superiore attraverso una revisione della letteratura, la somministrazione di un questionario TAPES e un’intervista semi-strutturata. Risultati Le informazioni emerse attraverso la metodologia di studio hanno riportato diversi elementi che influenzano la soddisfazione dell’utilizzo della protesi nelle attività della vita quotidiana. Ogni persona ha affrontato un percorso individuale, fattori personali e ambientali hanno influenzato il percorso terapeutico. Generalmente é emerso un grande bisogno nella continuità della presa a carico, soprattutto al domicilio, poiché le difficoltà legate alla perdita di un arto sono numerose e si ripercuotono giornalmente sulla salute globale della persona e sulle sue occupazioni. Conclusioni I partecipanti alla nostra ricerca non sono risultati essere particolarmente soddisfatti nell’utilizzare la protesi. Essi infatti compiono la maggior parte delle attività della vita quotidiana senza di essa. È emersa l’importanza di una formazione continua per i professionisti del territorio al fine di garantire benessere al paziente. Inoltre riteniamo opportuno promuovere maggiormente la professione dell’ergoterapista nel settore sanitario affinché una maggior collaborazione con gli altri professionisti permette una continuità nella presa a carico della persona. Parole chiave Amputee, prothetics, occupational therapist, upper extremity, stump, body schema.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Ergoterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2795

Actions (login required)

View Item View Item