Interventi infermieristici efficaci per pazienti adolescenti affetti da anoressia nervosa

Mazzotta, Roberta (2019) Interventi infermieristici efficaci per pazienti adolescenti affetti da anoressia nervosa. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Mazzotta Roberta.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (847kB)

Abstract

I disordini alimentari sono caratterizzati da una persistente alimentazione disturbata che compromette la salute ed il funzionamento psicosociale della persona (Froman, 2018). Tra questi disturbi vi è l’anoressia nervosa, patologia che solitamente esordisce in età adolescenziale, in particolare nel sesso femminile e prevalentemente nei paesi occidentali. La malattia oltre a riguardare il soggetto colpito, interessa anche tutto il nucleo familiare. Coloro che soffrono di un disturbo del comportamento alimentare presentano sintomi di carattere psicologico, psichiatrico e somatico e per tale motivo, il trattamento di questi disturbi richiede strutture e personale specializzato in grado di fornire un approccio multidisciplinare (Invernizzi, 2006).. Scopo Lo scopo del presente lavoro di Bachelor è quello di portare alla luce quali siano gli interventi infermieristici considerati più efficaci per l’assistenza di pazienti adolescenti affetti da anoressia nervosa. Metodo La metodologia utilizzata è la revisione della letteratura al fine di indagare quanto descrive la letteratura già esistente in merito al tema scelto. La ricerca della letteratura è stata principalmente effettuata in Pubmed e CINHAL, banche dati dalle quali sono stati selezionati sei articoli dei seguenti giornali: Journal of Clinical Nursing, International Journal of Mental Health Nursing, Journal of Child and Adolescent Psychiatric Nursing, Journal of Advanced Nursing. Risultati I risultati che emergono sottolineano la necessità da parte del personale infermieristico di garantire ed assicurare l’aumento di peso normalizzando gli schemi alimentari e di esercizio fisico. Di particolare importanza è l’assunzione della responsabilità e del controllo da parte degli infermieri, i quali sono chiamati a far rispettare le prescizioni alimentari e di esercizio erogando in modo direttivo chiare regole. I risultati ottenuti richiamano inoltre l’attenzione sull’importanza della creazione di una relazione terapeutica, basata sulla fiducia ed il rispetto tra infermiere e paziente, al fine di raggiungere l’obiettivo di cura. Conclusioni Il tentativo di modello teorico proposto da van Ommen, Meerwijk, Kars, van Elburg, & van Meijel (2009) e successivamente adattato da Bakker et al., (2011) presentano gli interventi infermieristici ritenuti più efficaci, sia dai pazienti che dal personale di cura. L’aumento di peso del paziente è garantito se gli infermieri, soprattutto nelle prime fasi del trattamento, assumono il controllo e la responsabilità per gli schemi alimentari, fornendo regole chiare e strette. Queste però, devono essere erogate con empatia e gentilezza, al fine di costruire una relazione terapeutica capace di soddisfare l’obiettivo di cura. Per costruire una relazione efficace e per fornire chiare regole è necessario che gli infermieri siano esperti riguardo la malattia anoressica ed il suo trattamento. Parole chiave “Anorexia nervosa”; “adolescents”; “adolescent”; “nursing”; “nursing care”; “nurse-patient relation”; “nursing interventions”; “effective nursing care”

Item Type: Thesis (Bachelor)
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2785

Actions (login required)

View Item View Item