L’efficacia della benzidamina, di Caphosol, della low level laser therapy e della crioterapia nella prevenzione della mucosite orale indotta dai trattamenti antineoplastici nei pazienti con tumori testa-collo: una revisione della letteratura

Matasci, Matteo (2019) L’efficacia della benzidamina, di Caphosol, della low level laser therapy e della crioterapia nella prevenzione della mucosite orale indotta dai trattamenti antineoplastici nei pazienti con tumori testa-collo: una revisione della letteratura. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Matasci Matteo.pdf

Download (2MB)

Abstract

La mucosite orale (OM) è una condizione infiammatoria della cavità orale secondaria a numerose tipologie di trattamenti anti-tumorali. Ad oggi è la complicazione più debilitante e pericolosa nei pazienti con tumori del distretto testa-collo, ed è responsabile di eventi avversi che incidono gravemente sulla qualità di vita del paziente e sul decorso della malattia. Attualmente numerosi interventi sono disponibili per il trattamento di questa problematica. Obiettivo L’obiettivo di questo lavoro è valutare l’efficacia della Benzidamina, di Caphosol, della Low Level Laser Therapy (LLLT) e della Crioterapia nella prevenzione e/o nel rallentamento della progressione della mucosite orale nei pazienti con tumori del distretto testa-collo. Metodo Per rispondere al quesito di ricerca e stato deciso di svolgere una revisione della letteratura utilizzando le banche dati Pubmed e Cinahl. Sono stati identificati 8 articoli primari pertinenti alla domanda di ricerca e ai criteri di inclusione: valutati attraverso il titolo, l’abstract e la lettura completa dell’articolo. Risultati La discussione ha confermato, per due interventi su quattro, quanto espresso dalle linee guida del 2017 sull’efficacia di questi interventi nella prevenzione della OM. Un intervento non ha potuto essere valutato per divergenze nei risultati finali, mentre per un intervento non è stato possibile valutarne l’efficacia per mancanza di studi. Conclusione Il presente lavoro ha confermato l’efficacia della benzidamina e della LLLT nella prevenzione della OM, nel rallentamento della progressione e nella riduzione della gravità nel corso delle settimane di trattamento, soprattutto nei pazienti trattati con alte dosi di radiazioni. Non ha concluso altresì risultati simili per quanto riguarda Caphosol e la crioterapia per i quali non è stata trovata sufficiente bibliografia per confermare o smentire l’effetto sulla OM. Parole chiave Benzydamine, Chaposol, Low-level laser therapy, Cryotherapy, Cold therapy, Ice therapy, Head and Neck tumor, Head and Neck cancer, Head and Neck neoplasms, Oral mucositis, Stomatitis

Item Type: Thesis (Bachelor)
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2783

Actions (login required)

View Item View Item