La definizione della complessità relativa al paziente domiciliare: uno studio di ricerca quali-quantitativo condotto da un’Advance Practice Nurse

Viganò, Alessandra (2021) La definizione della complessità relativa al paziente domiciliare: uno studio di ricerca quali-quantitativo condotto da un’Advance Practice Nurse. Master thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

Full text not available from this repository.

Abstract

Background Numerosi utenti sul territorio richiedono sempre più spesso una presa a carico articolata che ci porta a definire l’assistito come “complesso”. Tuttavia, a fronte di un utilizzo frequente e diffuso del termine “complessità” nella pratica clinica, si rileva la mancanza di una definizione chiara e condivisa di questo concetto. Scopo e obiettivi Lo scopo di questa ricerca è di chiarire il concetto di complessità dell’utente a domicilio, attraverso la definizione del quadro concettuale e dei modelli teorici relativi disponibili in letteratura; l’esplorazione delle conoscenze e le percezioni degli infermieri di cure territoriali che lavorano per ALVAD, relativamente al concetto di complessità dell’utente a domicilio e l’identificazione delle caratteristiche che contraddistinguono la complessità dell’utente a domicilio. Metodologia Disegno di studio mixed methods embedded design. Risultati La complessità del paziente viene definita in letteratura in modo eterogeneo dagli operatori sanitari e lo stesso concetto risulta poco chiaro e difficile da esplicitare. Sono disponibili numerosi strumenti per la sua misurazione, ognuno dei quali si basa su presupposti concettuali diversi. Gli elementi considerati caratteristici della complessità dell’utente a domicilio dagli infermieri ALVAD sono: l’assenza o debolezza della rete informale, i disturbi del comportamento, le problematiche di salute somatica e mentale, la precarietà della situazione abitativa e la necessità di competenza clinica e tecnologica da parte del fornitore di prestazioni. Discussione La complessità del paziente domiciliare è multidimensionale, ed incorpora elementi che si riferiscono alla malattia somatica e mentale, alle problematiche di tipo socio-economico e ad altri fattori che rendono difficile o complicata la cura. Conclusioni L’identificazione degli elementi che generano la complessità al domicilio permette di creare e raffinare sistemi di finanziamento ad hoc, e dall’altro di razionalizzare le risorse disponibili in termini di competenza, per poter indirizzare l’utente verso una presa a carico specifica. Key words: complex patient; concept clarification; home care complexity; measuring complexity

Item Type: Thesis (Master)
Corso: Master of Science in cure infermieristiche
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2780

Actions (login required)

View Item View Item