Variazioni del livello di ossigenazione tissutale del tibiale anteriore in seguito a interventi di meccanoterapia

Ballerini, Simone (2019) Variazioni del livello di ossigenazione tissutale del tibiale anteriore in seguito a interventi di meccanoterapia. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Ballerini Simone.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (2MB)

Abstract

Background L’effetto sul cambiamento di perfusione a livello muscolare in seguito a interventi fisioterapici basati sul concetto di meccanotrasduzione è un argomento non ancora approfondito. Un basso livello di ossigenazione muscolare sembra essere correlato a numerose patologie; diventa quindi interessante a livello clinico comprendere come e con quali strumenti terapeutici il fisioterapista può tentare di aumentare la saturazione di ossigeno in un muscolo periferico. Obiettivi Obiettivo del presente studio è analizzare i cambiamenti fisiologici riguardanti il livello di ossigenazione tissutale del muscolo tibiale anteriore in seguito a 3 diversi interventi fisioterapici. Metodologia Sono stati presi in esame 3 soggetti, 2 maschi e 1 femmina. Per ogni soggetto si è svolta una baseline di 3 giornate e una successiva fase di intervento di 6 giornate per ogni soggetto. Durante la baseline sono stati acquisiti i dati in merito alla TSI% e alla Thb(µM) rilevate sul muscolo tibiale anteriore sinistro. Successivamente si è proceduto alla fase di intervento, dove sono state acquisite le misurazioni pre e post intervento. Gli interventi sono stati effettuati seguendo un modello metodologico single subject design del tipo A-B-C-A-B-C e sono stati: Compressione Ischemica Manuale (CI), Foam Roller Massager (FR) e Shock Waves (SW). I risultati ottenuti sono stati analizzati offline tramite Excel e sono stati rappresentati graficamente. Risultati I dati registrati durante le baseline si sono dimostrati incoerenti e quindi non utilizzabili per la statistica prevista dal single subject design. I risultati sono stati perciò analizzati considerando i valori delle variabili sperimentali pre e post intervento. I valori della TSI% e della Thb(µM) hanno messo in evidenza delle interessanti tendenze. Per la TSI% si è evidenziato un incremento in ogni soggetto dopo ogni trattamento, a eccezione del soggetto 1 per la CI. Per la Thb(µM) si è evidenziato un incremento in ogni soggetto dopo ogni trattamento, a eccezione dei soggetti 2 e 3 dopo SW. Conclusioni Lo studio non ha fornito dati che possano far trarre conclusioni in merito a quale intervento sia più efficace per incrementare l’ossigenazione del muscolo tibiale anteriore né in merito alla comprensione del meccanismo fisiologico che sottende ai trattamenti meccanoterapici per quanto riguarda l’aumento di ossigenazione tissutale di un muscolo periferico. Dalle tendenze ottenute possiamo però ipotizzare che il FR sia lo strumento più indicato per aumentare il livello di ossigenazione tissutale della muscolatura periferica. Inoltre, i risultati delle misurazioni di TSI e Thb lasciano supporre che tali parametri non sempre seguono un andamento comune post CI, FM e SW. Saranno necessari ulteriori studi per approfondire il fenomeno.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2759

Actions (login required)

View Item View Item