Qual è il ruolo del fisioterapista nell’evoluzione del vissuto del caregiver famigliare che si occupa di persone affette da malattie del motoneurone

Dedini, Dalila (2019) Qual è il ruolo del fisioterapista nell’evoluzione del vissuto del caregiver famigliare che si occupa di persone affette da malattie del motoneurone. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Dedini Dalila.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (2MB)

Abstract

BACKGROUND: Sclerosi laterale amiotrofica (SLA), atrofia muscolare progressiva (AMP) e sclerosi laterale primaria (SLP) sono patologie complesse, rare e simili tra loro. Tutte le malattie, sconvolgono inevitabilmente la vita del malato e dei famigliari che si occupano di lui, ma una malattia come queste, che rende piano piano completamente dipendenti, obbliga il famigliare a riorganizzare la sua giornata in base alle esigenze del proprio caro. Vi è quindi un grande coinvolgimento dal punto di vista psicologico, emotivo e fisico. Questa è una delle ragioni per cui viene definita come la malattia della famiglia e non solo della persona (Mauro, 2015). OBIETTIVI: Gli obiettivi di questa tesi sono: descrivere la condizione quotidiana dei caregiver famigliari primari di persone affette da malattia del motoneurone a domicilio e analizzare gli interventi del fisioterapista nella presa a carico del caregiver famigliare. METODOLOGIA: Indagine qualitativa effettuata attraverso documentazione teorica tratta da libri, siti web, riviste scientifiche, articoli scientifici reperibili nelle banche dati online e interviste effettuate sul territorio ticinese. Sono stati raccolti i dati relativi a 6 caregiver famigliari: 5 donne che sono mogli dell’assistito, con età compresa tra i 47 e i 58 anni e un uomo che è figlio dell’assistita di età attorno ai 50 anni. Un caso, il malato da assistere è affetto da atrofia muscolare progressiva, in un altro caso da sclerosi laterale primaria e negli altri 4 casi rimanenti da sclerosi laterale amiotrofica. RISULTATI: La parte relativa ai sentimenti, all’ingente carico di lavoro fisico e alla salute del caregiver è molto simile alla teoria, nel senso che quanto scritto è stato poi ritrovato a grandi linee nella realtà. Mentre per quanto riguarda la parte legata al sistema sanitario, ci sono state delle discrepanze tra la teoria e la pratica a livello ticinese. CONCLUSIONI: l vissuto dei caregiver emerge in tutte le sue sfaccettature, mettendo in luce le emozioni, le difficoltà e le attività giornaliere dal momento della diagnosi fino ad ora. Per quanto riguarda invece l’obiettivo di analizzare gli interventi fisioterapici nella presa a carico del caregiver, e quindi il suo ruolo nel percorso di malattia nei confronti del caregiver risulta che l’accompagnamento è rivolto principalmente alla persona malata. Viene quindi a mancare un approccio salutogenico e inclusivo del contesto famigliare.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2753

Actions (login required)

View Item View Item