Il ruolo infermieristico nella presa a carico delle persone che richiedono di morire e gli effetti della domanda di fine vita sul curante

Dietschi, Evelyne (2019) Il ruolo infermieristico nella presa a carico delle persone che richiedono di morire e gli effetti della domanda di fine vita sul curante. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Dietschi Evelyne.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (980kB)

Abstract

Background: La richiesta di fine vita rappresenta il grado massimo di autonomia di un individuo, rispettando il principio di libertà. Confrontando Olanda e Svizzera, due Nazioni in cui queste pratiche sono state regolarizzate, vi sono alcune differenze: in Olanda l’eutanasia prevede che il medico somministri al paziente il medicamento che lo porterà alla morte. In entrambi i Paesi il suicidio assistito consiste in un aiuto intenzionale fornito al paziente in grado di intendere e volere, di terminare la propria vita assumendo il farmaco autonomamente. Infine, la sedazione terminale prevedere la somministrazione intenzionale di un farmaco sedativo per alleviare dei sintomi refrattari riducendo contemporaneamente il livello di coscienza della persona malata. Il ruolo infermieristico è fondamentale nell’accompagnamento di queste persone lungo il percorso che hanno scelto, nel rispetto della libertà dell’uomo, che non dovrebbe essere giudicato o messo in discussione. Obiettivi: Gli obiettivi di questo lavoro sono quelli di conoscere e approfondire le problematiche che portano i pazienti alla scelta del suicidio assistito, di identificare le competenze nel ruolo di infermiera nella presa a carico delle richieste di fine vita in situazioni di suicidio assistito, e di individuare le difficoltà personali per un infermiere nell’accompagnamento alla morte volontaria. Metodologia: Questo lavoro di ricerca è costituito da tre parti, ognuna della quali è stata resa possibile con una metodologia differente. Il consulto delle banche dati specifiche per l’ambito sanitario per comprendere le problematiche che portano alle scelte di SA: Pubmed, Science direct (Elsevier) e Cinhal, oltre a Google Scholar. Gli articoli e alcuni libri di testo per comprendere il ruolo infermieristico nella presa a carico delle richieste di fine vita in situazioni di suicidio assistito. Una ricerca qualitativa tramite la somministrazione di 5 interviste semi strutturate agli infermieri di un servizio di cure a domicilio del nostro cantone che hanno vissuto delle situazioni di richieste di suicidio assistito. Per l’esecuzione del quadro teorico sono stati consultati degli articoli, dei libri e dei siti internet. Risultati: I risultati ottenuti, sia consultando la letteratura che effettuando le interviste, indicano ed attribuiscono all’infermiere un ruolo fondamentale, soprattutto in veste di esperto, comunicatore e avvocato della salute. Tra i vari motivi fisici e sociali che spingono le persone alla richiesta di fine vita, i più importanti risultano essere la perdita di controllo e di dignità. Gli studi consultati mostrano piuttosto il ruolo del medico nella presa a carico degli utenti, principalmente nel supportarli nel loro percorso e nella gestione dei sintomi psicosociali. Per gli infermieri sono emersi il compito di alleviare la sofferenza, l’essere in grado di sviluppare una buona comprensione della situazione di cura, e supportare e accompagnare l’utente. Gli intervistati hanno confermato ciò che è emerso dalla letteratura, cioè quanto risulti essere importante il ruolo infermieristico nel supporto della persona, come pure per la presa a carico della sua sintomatologia. Conclusioni: Per poter prendere a carico delle richieste di fine vita, l’infermiere gioca un ruolo significativo, essendo che instaura una relazione di fiducia e di supporto sia con l’utente che con la famiglia. Il nostro ruolo comprende sia competenze e conoscenze di tipo medico, sia competenze di tipo comunicativo e relazionale. Per questi motivi è importante seguire continuamente formazioni per rimanere aggiornati ed essere pronti a curare al meglio queste situazioni delicate per l’utente e per i famigliari, e per poter salvaguardare la propria salute dalle emozioni che si possono provare.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2739

Actions (login required)

View Item View Item