Il ruolo del revisore esterno nei casi di frode aziendale : come e quanto il revisore esterno deve considerare i rischi di frode aziendale nell'ambito della sua attività.

Brdaric, Marijana (2018) Il ruolo del revisore esterno nei casi di frode aziendale : come e quanto il revisore esterno deve considerare i rischi di frode aziendale nell'ambito della sua attività. Bachelor thesis, Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text
Brdaric_Marijana_Tesi_Bachelor.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (1MB)

Abstract

Nell’epoca attuale è plausibile pensare che la maggior parte delle imprese sia già stata vittima di una frode aziendale. Essa, infatti, può essere attuata con stratagemmi molto vari e a volte ingegnosi, con lo scopo di ottenere profitti o benefici attraverso un inganno astuto. Per tale ragione le aziende adottano misure di prevenzione per evitare che fenomeni di natura fraudolenta accadano o perlomeno che i suoi effetti non diventino devastanti per l’organizzazione stessa. Tra le varie misure utilizzate vi è anche il contributo della revisione esterna dei rendiconti finanziari. Tuttavia, negli ultimi anni diversi scandali economico-finanziari sono stati perpetrati poiché i processi di revisione dei conti hanno mostrato una certa inefficienza nella scoperta di crimini come la frode. Il presente lavoro mira perciò a comprendere quale sia il ruolo del revisore esterno e quale sia il suo grado di responsabilità nella gestione dei casi di frode aziendale. L’analisi è stata condotta tramite ricerca documentale per comprendere il concetto di “frode”, le sue varie tipologie, le motivazioni per cui sono perpetrate, la sua estensione geografica a livello globale, nazionale e regionale, la revisione contabile secondo le norme svizzere e la figura del revisore esterno (ruolo, funzioni, attività, gli obiettivi da raggiungere e i principi da seguire per svolgere la sua professione). Si sono svolte inoltre interviste ad alcuni esperti in materia di revisione dei conti e di materia legale, per confermare le informazioni trovate nella letteratura disponibile e per comprendere gli obblighi e i compiti del revisore esterno nei casi di frode aziendale. I risultati ottenuti evidenziano che il revisore esterno non ha come obiettivo principale l’individuazione di comportamenti fraudolenti all’interno dei rendiconti finanziari dell’organizzazione soggetta a revisione. Nel caso però nei conti vi siano delle anomalie significative che portano a pensare alla presenza di una frode, egli è responsabile di comunicarli agli alti vertici dell’impresa. Infine, l’elaborato aspira a fornire delle misure operative volte a incrementare l’efficacia dell’analisi dei rischi di frode da parte del revisore esterno.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Supervisors: Cereghetti, Claudio
Uncontrolled Keywords: revisione contabile, revisore esterno, crimini economici, frode aziendale, frode
Subjects: Economia
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Economia e Diritto
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2575

Actions (login required)

View Item View Item