Razionalizzazione delle attività d’attrezzaggio in una linea produttiva farmaceutica

Caraccio, Maria (2018) Razionalizzazione delle attività d’attrezzaggio in una linea produttiva farmaceutica. Diploma thesis, Scuola Universitaria della Svizzera Italiana.

[img] Text
Rapporto_lavoro_diploma_GEST_17_18_Caraccio_Maria.pdf

Download (13MB)
[img] Slideshow
Poster_lavoro_diploma_GEST_17_18_Caraccio_Maria.pptx

Download (2MB)

Abstract

In ambito manifatturiero, il tempo di setup è definito come l’intervallo che intercorre fra l’ultima unità prodotta del lotto precedente e la prima unità buona del lotto successivo e comprende tutte le operazioni di: - ricerca delle informazioni necessarie per realizzare la nuova lavorazione; - approntamento delle attrezzature richieste a bordo macchina; - rimozione delle attrezzature relative al lotto precedente e montaggio delle nuove; - eventuali modifiche e aggiustamenti, compresa l’eventuale produzione non conforme. Il setup è una fase da cui non si può prescindere ma spesso contiene passaggi complicati e lunghe tempistiche. Eliminare questi "sprechi", secondo i princìpi del Lean Manufacturing, attraverso un processo di ottimizzazione e standardizzazione dei flussi operativi, permette di acquisire maggior flessibilità creando, di conseguenza, una maggior disponibilità delle macchine per le attività di produzione a valoreaggiunto. I progetti di razionalizzazione del setup consentono di ottenere diversi vantaggi: - la riduzione del tempo di fermata, con minori costi operativi e di mancata produzione; - maggiore standardizzazione delle operazioni. Il presente lavoro s’è proprio concentrato sulla completa revisione delle attività di setup in uno dei processi di confezionamento di prodotti farmaceutici di Zambon, raggiungendo risultati tangibili in termini di incrementata efficienza e capacità produttiva. Lavoro di diploma – Ingegneria gestionale 10/117. Abstract The setup time is defined as the time between the last element produced in the previous batch and the first quality unit of the following batch. It includes all the following operations: - searching the information required to carry out the next production; - preparing all the required tools next to the manufacturing equipment; - removing of tools used for the previous batch and installation of the new ones; - adjustments and minor modifications, including trial (scrap) production. Setup is always fundamental and non-skippable but sometimes includes hard steps and requires long processing times. In accordance to Lean Manufacturing principles, removing these "wastes" through a process of optimization and standardization results in greater flexibility and increased machine availability for value-added production activities. Streamlining and simplifying setup activities results in the following advantages: - reduction of idle time, with lower operating costs and reduced production losses; - increased standardization of operations; This work focused on the complete review of the setup activities in one of the Zambon pharmaceutical packaging processes, achieving tangible results in terms of increased efficiency and production capacity.

Item Type: Thesis (Diploma)
Supervisors: Sorlini, Marzio
Subjects: Ingegneria gestionale
Divisions: Dipartimento tecnologie innovative > Ingegneria gestionale
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2539

Actions (login required)

View Item View Item