Compassion fatigue: strategie di coping attuate dal personale infermieristico ospedaliero per fronteggiare la morte del paziente

Baiocco, Giorgia (2019) Compassion fatigue: strategie di coping attuate dal personale infermieristico ospedaliero per fronteggiare la morte del paziente. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI).

[img] Text
Baiocco Giorgia.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (6MB)

Abstract

Background I decessi dei pazienti in ambito ospedaliero sono eventi ricorrenti con cui inevitabilmente l’infermiere professionista si confronta. La morte di un paziente può generare nell’infermiere profonde ripercussioni sul piano fisico, cognitivo, emotivo, comportamentale e spirituale. Pertanto l’esposizione a morte e dolore possono portare a compassion fatigue, condizione caratterizzata da esaurimento emotivo, che implica notevoli conseguenze sulla salute dell’infermiere e sulla qualità dell’assistenza fornita ai pazienti. Sorge quindi il bisogno di incrementare lo sviluppo di strategie di coping in grado di prevenire o minimizzare condizioni di disagio emotivo con conseguente accrescimento del benessere psicofisico. Obiettivi Lo scopo della ricerca è identificare quali siano le strategie di coping che l’infermiere può attuare di fronte all’insorgenza della condizione di compassion fatigue, venutasi a creare in seguito alla ripetuta esposizione a dolore e morte di pazienti in ambito ospedaliero. Gli obiettivi del lavoro sono quelli di identificare in che modo il decesso del paziente possa costituire un evento stressante per l’infermiere, comprendere in quale maniera possa instaurarsi una condizione di disagio psicologico come la compassion fatigue e analizzare le strategie di coping per farvi fronte. Metodo È stata effettuata una revisione sistematica della letteratura utilizzando le banche dati PubMed, CINHAL (EBSCO), MEDLINE. Gli articoli utili trovati sono stati 8. La ricerca è costituita dalle seguenti tappe metodologiche: formulazione della domanda di ricerca, formulazione dei criteri di inclusione ed esclusione, ricerca e selezione degli articoli, valutazione della qualità degli studi, analisi dei risultati e infine la discussione di questi ultimi. Risultati La letteratura analizzata evidenzia l’efficacia del coping per far fronte alla condizione di compassion fatigue, essendo stata riscontrata una correlazione positiva tra l‘attuazione di strategie di coping ed il benessere psicofisico dell’infermiere. Due studi, attraverso un seminario formativo, hanno incrementato nei partecipanti risorse interne personali quali: l'ottimismo, l'umorismo, la dimensione spirituale, le capacità cognitive e l'intelligenza emotiva. Sei articoli, hanno evidenziato ulteriori strategie di coping quali: il supporto dei colleghi, l’importanza dell'esperienza accumulata negli anni lavorativi e la realizzazione di strategie di auto-cura. Il distacco emotivo, seppur considerato una strategia di coping non adattiva, è risultato essere funzionale in cinque studi. Conclusioni Occorre una forte opera di sensibilizzazione al problema della compassion fatigue ed un significativo investimento in formazione considerando che l’infermiere che attua strategie di coping promuove il mantenimento/miglioramento del proprio benessere personale e professionale.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Uncontrolled Keywords: "Compassion fatigue", coping, morte
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Cure infermieristiche
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2520

Actions (login required)

View Item View Item