Sistema di adduzione polveri per macchina di additive manufacturing

Solaro, Giacomo (2018) Sistema di adduzione polveri per macchina di additive manufacturing. Diploma thesis, Scuola Universitaria della Svizzera Italiana.

[img] Text
Giacomo Solaro_powder feeder_Rapporto.pdf

Download (4MB)
[img] Text
Poster Feeder.pdf

Download (266kB)

Abstract

In questo progetto di diploma sono state analizzate le esigenze delle macchine di additive manufacturing relative all’eiezione delle polveri metalliche ed i principi di funzionamento dei feeder di polveri presenti in commercio, alfine di svilupparne uno apposito per il settore dell’additive manufacturing in grado di fornire una portata massica di polveri pari a 3 g/s con un’oscillazione massima sulla portata pari al 10%. Per poter calcolare la portata massica teorica, eiettata dal feeder, si è sviluppato un modello matematico in grado di fornire la portata massica media sulla base dei numerosi fattori che la influenzano (numero di giri del disco di dosaggio, pressione d’esercizio, …). L’accuratezza del modello matematico è stata verificata tramite delle prove sperimentali, dove si sono comparate le portate massiche medie, ottenute utilizzando il powder feeder sviluppato da optomec, con quelle calcolate simulando matematicamente il suddetto feeder. Il modello matematico è riuscito a fornire una stima della portata massica media con un errore massimo del 10%. (le oscillazioni fornite dal modello matematico non sono state verificate sperimentalmente a causa della mancanza di tempo e della strumentazione adatta a rilevare tali misure). La soluzione sviluppata consente di raggiungere sicuramente la portata massica richiesta a patto di utilizzare due feeder di polveri contemporaneamente (questo consente però di diminuire la pressione d’esercizio da 15 a 5 bar). L’ accensione e lo spegnimento, cosi come la regolazione ed il controllo dell’adduzione polveri (flusso e pressione del gas compresi), avviene tramite PLC. Nel caso in cui si necessiti di portate massiche inferiori ai 3 g/s è inoltre possibile lavorare utilizzando un unico feeder, chiudendo completamente il regolatore di flusso presente sulla linea del feeder indesiderato. Per poter garantire il corretto funzionamento della soluzione sviluppata, cosi come tutte le specifiche richieste, occorre costruire un prototipo ed effettuare delle prove sperimentali.

Item Type: Thesis (Diploma)
Supervisors: Brugnetti, Ivan and Valente, Anna
Subjects: Meccanica
Divisions: Dipartimento tecnologie innovative > Ingegneria meccanica
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2505

Actions (login required)

View Item View Item