Nucleo per artisti al Murnerei (Gole della Breggia)

Orsega, Christian (2018) Nucleo per artisti al Murnerei (Gole della Breggia). Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text (Tavola)
PIANI_ORSEGA.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (27MB) | Request a copy

Abstract

Progetto che va a completare il nucleo Murnerei, unendo le 5 arti alle 2 già preesistenti nel nucleo annesso, esso è caratterizzato da una composizione di edifici che lasciano trasparire la propria funzione. Vi sono gli edifici pubblici, i quali sono eretti da una struttura massiccia in calcestruzzo, composti da una copertura piana, mentre quelli privati si sviluppano all’interno di un guscio in calcestruzzo dal quale ne fuoriesce una struttura lignea con copertura a falda. L’elemento principale che unisce questo nucleo è il calcestruzzo, il quale contorna o costituisce gli elementi edificati, dunque, un materiale che ci accompagna all’interno di questo nucleo. L’elemento principale che va ad unire i due nuclei è la zona comune, la quale è posta centralmente. Edificio prettamente monumentale che si affaccia sia verso il fiume che verso la montagna andando così a permettere l’uso degli spazi generati. Esso è composto da due piani; al Piano Terreno vi sono la zona comune, un piccolo bar, la cucina e i servizi mentre al Piano Interrato vi è il Locale Tecnico, la dispensa e il deposito. Lo stabile si stacca di 60 cm dagli edifici esistenti ponendo una facciata cieca, la quale riflette quella esistente dall’altra parte. Affacciati sul fiume vi sono gli edifici abitativi i quali si susseguono su tutta la lunghezza del lotto, uscendo a sbalzo dallo stesso. Gli edifici si ergono all’interno di queste lame in calcestruzzo, composte da una tramatura orizzontale del calcestruzzo come se sorgessero dal terreno stesso, oltre questa L vi è la parte lignea, la quale lascia trasparire una tramatura verticale, grazie anche allo scuretto lasciato tra pannello e l’altro, il quale viene poi ripreso dai pilastri, i quali vengono smaterializzati mediante una fresatura centrale. In questo modo vi è la volontà di lasciar trasparire la modularità di questo edificio persino all’esterno. Infine, si giunge all’esposizione di questo piccolo nucleo d’artisti, un edificio che va a richiudere il tutto! Il quale è ripreso dalla tradizione locale, ovvero dal casello del roccolo (vedi ricerca). Esso si eleva per 3 piani e si affaccia verso il nucleo. Essendo un edificio pubblico, volendo quindi dare più monumentalità, ho scelto di riportare la doppia muratura in CA faccia vista sia interno che esterno. All’ultimo piano vi è la possibilità di affacciarsi nelle 4 direzioni con queste aperture che presentano sguinci. Progetto, dunque composto da edifici diversi tra loro, ma che al tempo stesso mediante la materialità si uniscono!

Item Type: Thesis (Bachelor)
Supervisors: Marazzi, Massimo and Cattaneo, Massimo and Guscetti, Giorgio
Subjects: Costruzioni
Divisions: Dipartimento ambiente costruzioni e design > Architettura
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2432

Actions (login required)

View Item View Item