Nucleo per artisti al Murnerei (Gole della Breggia)

Giugliano, Matteo (2018) Nucleo per artisti al Murnerei (Gole della Breggia). Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera Italiana.

[img] Text (Tavola 1)
Tavola 1.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (503kB) | Request a copy
[img] Text (Tavola 2)
Tavola 2.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (226kB) | Request a copy
[img] Text (Tavola 3)
Tavola 3.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (639kB) | Request a copy
[img] Text (Tavola 4)
Tavola 4.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (322kB) | Request a copy
[img] Text (Tavola 5)
Tavola 5.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (334kB) | Request a copy
[img] Text (Tavola 6)
Tavola 6.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (1MB) | Request a copy
[img] Text (Tavola 7)
Tavola 7.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (46MB) | Request a copy
[img] Text (Tavola 8)
Tavola 8.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (1MB) | Request a copy
[img] Text (Tavola 9)
Tavola 9.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (2MB) | Request a copy

Abstract

Dopo la ricerca e l'indagine del contesto, avvenuta durante il VI semestre, si è passati allo sviluppo e il completamento del nucleo situato nel Parco delle Gole della Breggia. Questo nucleo dovrà ospitare 7 artisti, rappresentati delle 7 arti (architettura, scultura, poesia, musica, danza, pittura e cinema), due artisti sono già presenti nel nucleo esistente (architetto e scultore), dovremmo quindi concentrarci sulle altre 5 arti. Il programma degli spazi prevede: 5 unità abitative per gli artisti, 5 Atelier, spazi di condivisione (bar, cucina, pranzo), depositi e dispense, locali tecnici e spazio espositivo. Il masterplan 5 si rifà a quelli che sono temi della tradizione, come lo sviluppo di corti e l'interazione sociale che ne scaturisce. Durante lo sviluppo del masterplan si è avvicinato anche il tema del monastero, dividendo così gli spazi tra pubblico (chiesa) e privato (chiostro). Il tema del monastero può essere collegato anche alla vita degli artisti all'interno dell'nucleo, l'orat et labora caratteristico dei monasteri e connesso alla vita comunitaria degli artisti che condividono gli spazi di lavoro per poi ritirarsi nella loro cella a riposare. Il progetto si sviluppa su quelle che sono le basi del masterplan 5. Troviamo quindi il primo spazio pubblico assimilabile al sagrato delle chiese, dove le persone si incontrano e interagiscono. Entrando nell'edificio pubblico abbiamo al piano terra una zona ristoro e relax, dove il visitatore e gli artisti del nucleo possono incontrarsi. Al piano superiore troviamo lo spazio espositivo dei lavori fatti dagli artisti, illuminato da luce naturale proveniente da finestre alte che permettono una diffusione della lue ottimale. Entrando nella corte degli artisti troviamo elementi che richiamano la tradizione sia rurale che dei monasteri, quali il camminamento coperto scandito da pilastri. Questo percorso si apre in fondo al mappale verso il riale, dando così la possibilità di godere di uno spazio immerso nella natura e a contatto con l'acqua. All'interno della corte gli artisti sono divisi in 5 unità dove, al PT svolgono il loro lavoro d'atelier a contatto con la corte ed eventuali visitatori. Al piano superiore troviamo la zona più privata degli artisti, dove si ritirano per dormire. L'idea del progetto è quella che gli artisti vivano insieme e condividono più momenti durante la giornata, per questo il momento del pranzo o della cena si svolge nell'edificio pubblico, a contatto con il visitatore. La scelta dei materiali si rifà anch'essa alla tradizione, doppia muratura intonacata per quanto riguarda la struttura verticale. L'intonaco non è particolarmente lavorato per integrarsi al meglio nel nucleo esistente e per dare un senso di unità con esso. I pilastri e le solette interne sono in calcestruzzo armato, la struttura del tetto è lignea con capriate che aiutano a sostenere il colmo del tetto. Le pavimentazioni esterne sono in lastre di pietra naturale locale e anche l'interno degli atelier e dello spazio collettivo e pavimentato con pietra naturale in modo da collegare gli spazi esterni e interni.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Supervisors: Marazzi, Massimo and Cattaneo, Massimo and Guscetti, Giorgio
Subjects: Costruzioni
Divisions: Dipartimento ambiente costruzioni e design > Architettura
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2426

Actions (login required)

View Item View Item