Nucleo per artisti al Murnerei

Biadici, Micaela (2018) Nucleo per artisti al Murnerei. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text (Tavola 1)
TAV1.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (14MB) | Request a copy
[img] Text (Tavola 2)
TAV2.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (764kB) | Request a copy
[img] Text (Tavola 3)
TAV3.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (32MB) | Request a copy
[img] Text (Tavola 4)
TAV4.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (3MB) | Request a copy
[img] Text (Tavola 5)
TAV5.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (49MB) | Request a copy
[img] Text (Tavola 6)
TAV6.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (1MB) | Request a copy
[img] Text (Tavola 7)
TAV7.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (6MB) | Request a copy
[img] Text (Tavola 8)
TAV8.pdf
Restricted to Repository staff only
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (4MB) | Request a copy

Abstract

"L'architettura ha il compito di rispecchiare l'epoca alla quale appartiene ma nello stesso tempo di connettersi con l'esistente non per mimesi bensì con un proprio, autonomo linguaggio." Con questa premessa il progetto vuole esprimersi con un linguaggio diverso da quello della tradizione, ma col tentativo di ricollegarsi ad essa tramite materia e luce; in ricordo del passato l'edificio sorge su allineamenti tratti dal luogo e dalle rovine che esso ospita, tramite il colore e la luce vuole riproporre la sensazione della roccia stratificata rossa tipica del luogo. Il progetto si compone principalmente di tre parti, l’edificio pubblico in testata che funge da cerniera per i due nuclei, attraverso quest’ultimo si articola la grande piazza delle sette arti L'insieme degli atelier vuole esprimersi come un tutt'uno composto da soli setti murari che permettono allo spazio di liberarsi e di trasformarsi dando l'opportunità agli artisti di condividere e vivere assieme l'arte, collaborando all'interno di un luogo protetto come un'unica grande casa. La materializzazione del progetto è fondamentale dal momento in cui è un elemento chiave che permette di generare uno stretto legame con il luogo e il territorio. Per cui la scelta di utilizzare il calcestruzzo è sembrata la migliore opzione, in memoria del vecchio stabilimento della Saceba, della quale sono ancora presenti le rovine, ma anche per riproporre la massa della pietra stessa, come se i volumi sorgessero dal suolo da tempo immemore. Successivamente è sorta la questione della colorazione del calcestruzzo in quanto il parco delle gole della breggia è estremamente importante, non solo a livello nazionale ma anche internazionale, per la sua storia geologica, fattore decisivo nella scelta di una pigmentazione rosso-terra che permette di ricordare, mediante luci e ombre, le varie sfumature dell’Ammonitico Rosso. L'unicità di questo tipo di roccia è stata decisiva in quanto ha premesso di definire il carattere dell'intero progetto "tingendolo" di rosso, generando uno stretto legame col territorio, la sua natura e la sua storia, una storia di milioni di anni.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Supervisors: Cattaneo, Massimo and Guscetti, Giorgio and Marazzi, Massimo
Subjects: Costruzioni
Divisions: Dipartimento ambiente costruzioni e design > Architettura
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2376

Actions (login required)

View Item View Item