Il ruolo dell’ergoterapista nella riabilitazione di persone adulte obese con dipendenza dal cibo

Morier-Genoud, Daphné (2017) Il ruolo dell’ergoterapista nella riabilitazione di persone adulte obese con dipendenza dal cibo. Bachelor thesis, Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana.

[img] Text
Morier-Genoud Daphné.pdf - Published Version
Available under License Creative Commons Attribution Non-commercial.

Download (3MB)

Abstract

Background Il concetto della dipendenza dal cibo è stato proposto per spiegare la prevalenza dell’obesità nel mondo già dagli anni 70’. Davanti all’urgenza del fenomeno sempre più crescente e delle problematiche sanitarie ed economiche ad esso legate, l’interesse dei ricercatori si è intensificato durante gli ultimi 10 anni portando ad una comprensione migliore dei processi neurologici inerenti lo sviluppo di metodi e strumenti differenti in tutti i rami della sanità. La scienza occupazionale, allo stesso modo dell’ergoterapia, focalizzandosi sul fare quotidiano, si sono interessate limitatamente fino ad oggi all’obesità non prendendo in considerazione l’aspetto della dipendenza dal cibo. L’ergoterapia è però una professione che può apportare un aiuto sostanziale in quanto la dipendenza dal cibo influenza ed è influenzata da fattori personali, occupazionali e ambientali, dimensioni che sono alla base dell’intervento ergoterapico. Scopo Lo scopo del lavoro è di indagare il ruolo dell’ergoterapista in relazione al tema dell’obesità come dipendenza dal cibo, e se gli approcci generali applicati dell’ergoterapia in caso di dipendenze classiche possono essere di rilevanza anche per la dipendenza dal cibo. Metodologia Questo lavoro di tesi consiste in una revisione della letteratura multidisciplinare. È stata realizzata una ricerca nelle banche dati CINHAL (EBSCO), Science Direct, Taylor and Francis, PsycInfo e SAGE Journals focalizzata sui trattamenti generali e gli interventi ergoterapici presso adulti obesi dipendenti dal cibo, con disturbo dell’alimentazione di tipo binge-eating disorder (BED) o con dipendenze classiche. Risultati Dagli articoli eleggibili e sottoposti ad un’analisi secondo i criteri di evidenza scientifica, sono stati selezionati 10 studi pubblicati tra il 2004 ed il 2016. La letteratura attuale rivela risultati contrastanti sulle diversi strategie ergoterapiche e delle altre discipline nella riabilitazione delle persone obese dipendenti dal cibo e/o con BED o con dipendenze classiche. Tuttavia, interpretando i risultati di questa revisione della letteratura si è evidenziata una possibile trasferibilità dei diversi interventi individuati, consentendo di proporre strategie potenzialmente efficaci in un intervento ergoterapico con persone obese dipendenti dal cibo. Conclusioni Dalla ricerca emerge che l’ergoterapista è una figura importante nella presa in carico multidisciplinare delle persone obese con dipendenza dal cibo. Tuttavia, la descrizione e il potenziale del suo ruolo richiedono maggiori approfondimenti e verifiche scientifiche. Considerare il concetto della performance occupazionale di Law et al. (1996), basato sull’interazione tra fattori personali, occupazionali e ambientali del nostro fare quotidiano e utilizzarlo in relazione all’attività del mangiare, potrebbe migliorare la presa in carico delle persone obese dal punto di vista della dipendenza dal cibo. Parole chiave Occupational therapy, obesity, food addiction, occupation, treatment, substance use disorders, adult.

Item Type: Thesis (Bachelor)
Uncontrolled Keywords: Obesità, dipendenza da cibo, disturbi del comportamento alimentare
Subjects: Sanità
Divisions: Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale > Ergoterapia
URI: http://tesi.supsi.ch/id/eprint/2340

Actions (login required)

View Item View Item